Fondi europei per interventi di manutenzione su strade provinciali di alta Langa e valli Belbo, Bormida e Uzzone

Lavori per 190.000 euro nell’ambito del programma Alcotra 2014-2020 con Piter Pays-Sages e Pays Resilients

Via libera della Provincia al progetto definitivo per interventi di manutenzione straordinaria lungo le strade provinciali dei reparti di Alba e Mondovì, da realizzarsi nell’ambito del programma Alcotra 2014-2020 Piter Pays-Sages e Pays Resilients, per un importo complessivo di 190.000 euro. Il decreto è stato firmato dal presidente della Provincia Federico Borgna e riguarda cinque strade provinciali (numero 31, 32, 52, 102 e 439) in un’area vasta del Reparto Viabilità di Alba e una parte del Reparto di Mondovì (parte delle provinciali 32 e 439). Sono strade che attraversano territori morfologicamente complessi come l’alta Langa, la valle Belbo, la valle Bormida e la valle Uzzone e che rappresentano da secoli il trait d’union tra le popolazioni locali, oltre che il canale degli scambi commerciali e, ultimamente, vantano una vocazione turistica.

Il progetto definitivo dei lavori in oggetto prevede la costruzione di un modello da esportare in aree simili. Il primo intervento coinvolge la provinciale 32 (km 23+650) e riguarda la corretta regimazione delle acque piovane con la regolarizzazione della cunetta esistente, il ripristino della carreggiata stradale nel tratto interessato dal cedimento e la riprofilatura del piano stradale regolando le pendenze trasversali in modo da far confluire le acque verso la cunetta. Il secondo intervento è sulla provinciale 31 (km 36+700) e consiste nel ripristino delle opere di sostegno in pietra locale e il ripristino di cunette e attraversamenti stradali per evitare fenomeni di instabilità dovuti alla mancanza di regimazione delle acque. Sempre sulla provinciale 31 e sulla 32 il terzo intervento riguarda vari tratti dove è necessario intervenire con un risanamento del piano viabile per garantire la sicurezza del transito, soprattutto ciclisti e motociclisti e la pulizia e ripristino di cunette e attraversamenti stradali. Infine, in quarto intervento coinvolge la provinciale 439 (km 5+200) con il disgaggio di tratti di parete a monte della strada, svuotamento delle sacche createsi nelle reti esistenti, ricucitura e ripristino delle reti ammalorate, posa di nuove reti parasassi, sostituzione e/o posa di nuovi ancoraggi e rimozione/ancoraggio massi pericolanti. Tutti gli interventi utilizzeranno prevalentemente e per quanto possibile, tecniche di ingegneria naturalistica.

Il costo totale di 190.000 euro, di cui 136.669 euro per lavori (compresi oneri per la sicurezza) e 53.331 euro per somme a disposizione dell’amministrazione, sarà finanziato tramite contributo Fesr, all’interno del Programma Interreg. V-A Italia-Francia.