Cuneo, Rifondazione Comunista: “Tamponi gratis per tutti! Basta speculazioni”

Nella nota diramata si legge inoltre: "Il Governo impari dai cinesi, che fanno test a milioni di persone in una settimana"

“Da troppo tempo si sta ripetendo per i tamponi quanto già accaduto per le mascherine: ancora una volta si sta consentendo di speculare. Tantissime persone sono costrette a rivolgersi a laboratori privati per i tamponi e a pagare cifre spropositate. Il Governo deve intervenire calmierando i prezzi, come si è già fatto con grande ritardo per le mascherine. Basta speculazioni!”.

A scriverlo è la federazione cuneese di Rifondazione Comunista, in una nota diramata negli scorsi minuti a mezzo stampa.

“I tamponi – si legge nel testo – dovrebbero essere gratis e garantiti a milioni dal servizio sanitario nazionale. Ma a fronte della Caporetto di Regioni e Governo, non si può costringere cittadine e cittadini a pagare 90, 100, 120 euro per un tampone!.

Infine, un… consiglio: “Invece di chiedere di non fare i tamponi agli asintomatici, gli incapaci presidenti delle Regioni lavorino per garantire tracciamento e tamponi. Il Governo impari dai cinesi, che fanno tamponi a milioni di persone in una settimana”.