Cuneo, gli Alpini al Santa Croce per donare il sangue

Il Comandante del 2° Reggimento Alpini di Cuneo, Giuseppe Sgueglia, si è recato al Centro Trasfusionale per la prima donazione 

Cuneo. Una donazione non è soltanto un bene materiale, ma anche l’insieme dei valori trasmessi con un atto che è al servizio di una Nazione e di un territorio. Per questo motivo è significativo e simbolico il gesto concreto compiuto dal Colonnello Giuseppe Sgueglia, Comandante del 2° Reggimento Alpini di stanza alla caserma “Ignazio Vian” a San Rocco Castagnaretta di Cuneo, che ha donato il proprio sangue presso il Centro Trasfusionale dell’azienda ospedaliera S. Croce e Carle di Cuneo.

“Gli alpini – spiega il colonnello Sgueglia – sono molto radicati nella valle e nella Granda e il loro scopo è di essere al servizio del territorio. Abbiamo un bacino di giovani nella nostra caserma che si impegnano e conoscono il valore di una sacca di sangue, che può salvare la vita di un loro commilitone quando è in difficoltà. Così, con la donazione, ci mettiamo al servizio degli altri.”

Marco Lorenzi è il direttore della Struttura: “E’ un piacere e un onore annoverare tra i nostri donatori i militari che stanno offrendo un prezioso aiuto, in questo momento difficile, alla nostra Nazione. Al di là del valore indubbio della donazione, ho apprezzato la loro disponibilità a garantire la presenza quando ce ne sarà bisogno. E questo impegno, in un momento così difficile anche per la programmazione delle donazioni, è un segno importante, che ci aiuterà a uscire da momenti critici.”