Centro benessere di Madonna dell’Olmo aperto nonostante il DPCM: multa da 400 euro ai titolari

La polizia locale di Cuneo ha sanzionato i proprietari dell'attività per non avere rispettato il divieto d'apertura imposto dal decreto in vigore sino a martedì 24 novembre

Il nuovo DPCM, illustrato dal premier Conte alle 13.30 di domenica 25 ottobre, ha stabilito la chiusura da lunedì 26 ottobre sino a martedì 24 novembre di palestre, piscine, centri natatori, centri termali e centri benessere.

Ebbene, nel tardo pomeriggio di ieri, con il provvedimento già in vigore, la polizia municipale di Cuneo ha sorpreso un centro benessere di Madonna dell’Olmo aperto come se nulla fosse. Immediatamente è scattata la sanzione pecuniaria (400 euro) per i suoi titolari, di nazionalità cinese.

Nelle prossime ore proseguiranno i controlli in tutta Italia da parte delle forze dell’ordine per verificare che le disposizioni introdotto dal premier Conte e dalla sua squadra di Governo vengano regolarmente rispettate.