Ad Alba i residenti attualmente positivi al Coronavirus sono aumentati a 59

Continuiamo a seguire l’evolversi dei contagi con grande attenzione, per gestire al meglio l’emergenza sanitaria – afferma il sindaco di Alba Carlo Bo

Ad Alba i residenti attualmente positivi al Coronavirus sono 59, di cui una sola persona ricoverata. I decessi di persone affette da Covid-19 sono 13. I guariti sono 104.

“Continuiamo a seguire l’evolversi dei contagi con grande attenzione, per gestire al meglio l’emergenza sanitaria – afferma il sindaco di Alba Carlo Bo -. Il nostro Coc, il Centro operativo comunale, è attivo dalla scorsa primavera per coordinare tutte le azioni e monitorare costantemente la situazione. Siamo in contatto quotidiano con Asl Cn2 e Questura di Cuneo e ogni decisione viene attentamente vagliata avendo sempre come priorità la tutela della salute delle persone, ma con la consapevolezza di dover sostenere, per quanto possibile, anche la nostra economia e le nostre attività. Un equilibrio tutt’altro che semplice, ricercato con il massimo senso di responsabilità, lo stesso che chiedo anche ai cittadini nel rispettare le nuove disposizioni del Dpcm”.

L’ultimo Dpcm del 13 ottobre 2020 prevede sull’intero territorio nazionale mascherine obbligatorie nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e all’aperto, ad eccezione dei casi in cui sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi. Fortemente raccomandato l’utilizzo dei dispositivi anche all’interno delle abitazioni private in presenza di persone non conviventi. Escluso dall’obbligo chi fa attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con patologie e disabilità.

Sono vietate feste al chiuso o all’aperto. Le feste conseguenti alle cerimonie sono consentite con la partecipazione massima di 30 persone, nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti. Nelle abitazioni private, è fortemente raccomandato di evitare feste e di ricevere persone non conviventi in numero superiore a 6.

Le attività dei servizi di ristorazione (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite fino alle 24 con consumo al tavolo e fino alle 21 con consumo in piedi. Per le scuole, sono sospesi i viaggi di istruzione, le iniziative di scambio o gemellaggio, le visite guidate e le uscite didattiche. Per quanto riguarda lo sport, sono vietate tutte le gare, le competizioni e tutte le attività connesse agli sport di contatto aventi carattere amatoriale.

In merito ai viaggi dall’estero, è obbligatorio sottoporsi al tampone per le persone che hanno soggiornato o transitato in Belgio, Francia, Paesi Bassi, Regno Unito di Gran Bretagna e Irlanda del Nord, Repubblica Ceca e Spagna. In Asl Cn2 può essere fatto preferibilmente su prenotazione in seguito alla segnalazione da parte del medico di famiglia oppure con accesso diretto in base agli orari contenuti sul sito, in cui settimanalmente viene riportato il calendario delle sedute. E’ possibile contattare il Dipartimento di prevenzione dell’Asl Cn2 telefonando allo 0173/316619 o scrivendo una mail a dipp.alba@aslcn2.it.

 

Si ribadisce l’importanza delle misure di prevenzione igienico sanitaria:

1. lavarsi spesso le mani. Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani;

2. evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

3. evitare abbracci e strette di mano;

4. mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;

5. praticare l’igiene respiratoria (starnutire e/o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

6. evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri, in particolare durante l’attività sportiva;

7. non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;

8. coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;

9. non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;

10. pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;

11. è fortemente raccomandato in tutti i contatti sociali, utilizzare protezioni delle vie respiratorie come misura aggiuntiva alle altre misure di protezione individuale igienico-sanitarie.