Voucher da 40 euro per l’attività sportiva: così Mondovì sostiene le famiglie (e le società)

La Giunta Adriano scende in campo (come preannunciato dall'assessore Luca Robaldo) con un'iniziativa tesa a supportare lo sport monregalese in periodo di emergenza epidemiologica

L’iniziativa era stata annunciata dall’assessore Luca Robaldo nelle scorse settimane e trova conferma da ieri sulle colonne del sito internet del Comune di Mondovì: la Giunta Adriano ha disposto un’azione specifica di supporto allo sport monregalese in periodo di emergenza epidemiologica da Covid-19, finalizzata al duplice obiettivo di sostegno alle famiglie residenti nel capoluogo monregalese nell’iscrizione dei figli ad attività ricreativo-sportive e alle associazioni e società sportive attive sul territorio cittadino attraverso la promozione dell’attività praticata dalle stesse.

Più dettagliatamente, il Comune mette a disposizione risorse economiche, da erogare tramite voucher dedicati dell’importo di 40 euro cadauno a favore di bambini e ragazzi nati nel periodo compreso fra il 1° gennaio 2002 e il 31 dicembre 2012 e residenti in Mondovì, al fine di consentire loro di accedere alle attività ricreativo-sportive presenti in città con una tariffa scontata nella stagione 2020/2021.

“A ciascun soggetto beneficiario – raccontano dal palazzo municipale – potrà essere riconosciuto esclusivamente un voucher dedicato, indipendentemente dal numero di iscrizioni a corsi e attività sportive effettuate nel corso della stagione sportiva di riferimento. I voucher saranno erogati tramite le associazioni/società sportive erogatrici dei corsi e delle attività, denominate ‘soggetti attuatori’, che praticheranno ai ragazzi, in sede di iscrizione, una riduzione dell’importo sopra indicato, a valere sulla quota prevista per l’anno sportivo 2020/2021″.

Possono presentare la propria candidatura (scadenza dei termini fissata alle 12 di giovedì 17 settembre 2020) gli enti privati senza fini di lucro, aventi quali finalità statutarie la promozione, la diffusione e la pratica dell’attività sportiva e con sede legale nel Comune di Mondovì.

Devono altresì essere operanti sul territorio cittadino, mediante l’offerta di corsi e attività sportive praticabili nella rispettiva disciplina di appartenenza, oppure, qualora non aventi sede legale nel Comune di Mondovì, essere operanti sul territorio cittadino mediante offerta di corsi organizzati all’interno di palestre di proprietà comunale.