Demonte, all’ambulatorio per la salute una targa ricorda Daniela Vigino foto

Una importante donazione della famiglia Vigino

Demonte. Un bel gesto per ricordare Daniela, prematuramente scomparsa nel marzo 2019. Lo ha deciso la sorella Bruna, con i genitori: una famiglia – i Vigino – che risiede a Torino ma frequenta Demonte.

Venerdì 25 settembre, posticipando l’appuntamento che cadeva nel periodo più acuto della pandemia Covid, è stata scoperta una targa, posizionata all’ingresso dell’ambulatorio per la salute nell’ospedale di Demonte. Con i familiari, c’erano il direttore generale dell’Asl CN1 Salvatore Brugaletta, il direttore del Distretto Sud-Ovest Luigi Domenico Barbero, il sindaco Francesco Arata e Corrado Camilla dell’associazione “Insieme diamoci una mano”, già medico di famiglia e poi presidente della Onlus e volontario nell’ambito socio-sanitario.

Brugaletta: “E’ commovente assistere a continui gesti di solidarietà da parte del territorio, cittadini, associazioni, fondazioni a sostegno delle attività socio-sanitarie e assistenziali. Ho trovato in questa terra, alla quale mi sono subito affezionato, un altruismo non da tutti, che si è moltiplicato nel difficile periodo che stiamo vivendo. Sono gesti di solidarietà vera, che assumono importanza, al di là del contributo economico perché sono spontanei, immediati, sinceri.”

Il contributo di 50 mila euro è andato metà all’associazione, l’altra parte all’Asl per acquisire arredi e apparecchiature dell’ambulatorio. Un gesto che renderà presente e vicina Daniela a tutti coloro che frequenteranno questa struttura.

Sulla targa c’è scritto: “Ci sarà sempre un po’ di te in ogni sorriso. In memoria di Daniela Vigino e del suo cuore grande”.