100 anni fa nasceva Albertina Soldano, prima e unica donna monregalese a entrare in Consiglio regionale

Il 19 settembre 1920 veniva alla luce l'ex sindaco di Frabosa Sottana, il cui decesso è avvenuto lo scorso 6 gennaio

È trascorso un secolo da quel 19 settembre 1920. Un giorno a suo modo speciale per l’intera Regione Piemonte, in cui venne alla luce Albertina Soldano, ex sindaco di Frabosa Sottana per quasi tre lustri, scomparsa all’età di 99 anni lo scorso lunedì 6 gennaio.

Albertina Soldano

Proprio ieri, la donna avrebbe spento le 100 candeline e a ricordare questo anniversario è stata anche la pagina Facebook del Consiglio regionale del Piemonte, che soltanto pochi mesi fa le aveva dedicato le seguenti parole: “Albertina Soldano ha affiancato con determinazione e coraggio la professione di insegnante all’attività politica in un periodo non certo favorevole per le donne. Militò nelle file della Democrazia Cristiana fin da giovanissima, venne eletta nel Consiglio comunale di Mondovì, in quello di Frabosa Sottana e fu la prima e unica donna monregalese a ricoprire la carica di consigliere regionale dal 1970 al 1980. Nel suo impegno pubblico, Albertina ricevette un sostegno prezioso dalla sorella Rosalba, anche lei professoressa, che dedicò la sua vita all’insegnamento e alla famiglia”.

E ancora: “In Consiglio regionale ricoprì gli incarichi di vicepresidente della III Commissione permanente (Problemi del Lavoro e della occupazione, Formazione Professionale, Cultura, Pubblica istruzione, Assistenza scolastica) e di componente della VII Commissione permanente (Problemi economici del settore Terziario, Turismo, Industria alberghiera, Sport, Tempo libero, Caccia e pesca, Parchi naturali)”.

Sugli spazi multimediali di YouTube, è di agevole reperimento un filmato risalente al 2012, nel quale, durante la cerimonia di premiazione della Castagna d’Oro a Frabosa Sottana, l’ex primo cittadino ringraziò la comunità intera “per il bene che mi avete regalato”.