Frane e cavalcaferrovia: incontro in Provincia tra l’assessore regionale Gabusi e alcuni sindaci del Monregalese foto

Coinvolti gli amministratori di San Michele Mondovì e Niella Tanaro, oltre al presidente provinciale Federico Borgna e ai consiglieri Pietro Danna e Annamaria Molinari

È andato in scena nella mattinata di oggi, lunedì 10 agosto 2020, l’incontro fra l’assessore regionale ai Trasporti, Marco Gabusi, e alcuni amministratori del Monregalese, tenutosi presso il palazzo della Provincia di Cuneo.

A rappresentare l’ente vi erano il presidente Federico Borgna, i consiglieri Pietro Danna e Annamaria Molinari e i tecnici dell’ufficio competente, mentre per i Comuni di San Michele Mondovì e Niella Tanaro erano presenti i rispettivi sindaci, Domenico Michelotti e Gian Mario Mina, oltre ad Antonella Silvia Morra (consigliere comunale sanmichelese).

Oggetto del rendez-vous, la viabilità lungo la strada che collega San Michele Mondovì e Niella Tanaro, compromessa in via Rocchini (strada provinciale 60) da una frana di grosse dimensioni e figlia del maltempo registrato nel novembre scorso, per il cui ripristino è stato preventivato un esborso di 400mila euro. Segnalato come intervento urgente da parte della Provincia, inizialmente non era stato finanziato dai vertici regionali, che dopo l’incontro odierno, tuttavia, hanno sottolineato che il cantiere in tale area è da ritenersi prioritario e si cercherà di coprire le spese ad esso connesse attraverso i fondi europei.

Si è quindi dibattuto anche in merito alla situazione di via Fontana (San Michele Mondovì), che necessita di lavori di ripristino, e a quella di tre cavalcaferrovia (ubicati a San Michele Mondovì in direzione valle Mongia, a Magliano Alpi e a Trinità), il cui impalcato è totalmente da ripristinare, poiché non più performante come in origine. La Provincia di Cuneo ha avviato il dialogo con RFI per valutare il da farsi, mentre la Regione si è offerta di cofinanziare la parte di spese spettante all’ente provinciale.

“Ringrazio l’assessore Marco Gabusi per la sua consueta collaborazione e la preziosa sinergia venutasi a creare con la Provincia di Cuneo”, ha dichiarato il consigliere Pietro Danna al termine della mattinata, aggiungendo che, per quanto concerne i cavalcaferrovia, dovrà ora proseguire il lavoro di progettazione definitiva.