Rocca Cigliè: accordo per allargare via Roma nel centro abitato

Il Consiglio provinciale approva all’unanimità il protocollo d’intesa con il Comune per allargare la strada provinciale 126

Rocca Ciglié. Migliorare la viabilità lungo la strada provinciale 126 (via Roma) di Rocca Cigliè per assicurare una maggior sicurezza al transito dei veicoli, soprattutto pesanti, nel concentrico dell’abitato. E’ questo l’obiettivo del protocollo d’intesa tra la Provincia di Cuneo e il Comune di Rocca Ciglié, approvato all’unanimità dal Consiglio provinciale di lunedì 11 maggio a Cuneo.

La richiesta di un intervento sulla provinciale 126 è partita un anno e mezzo fa da alcuni cittadini di Rocca Cigliè ed ha trovato la collaborazione del proprietario dei manufatti che causano l’attuale restringimento della strada, in particolare di un muro di cinta dell’abitazione e del balcone prospiciente su via Roma. Oggi si è giunti al protocollo di intesa che mette d’accordo i vari soggetti coinvolti. Il privato si impegna a vendere al comune di Rocca Ciglie’ il muro di cinta e il balcone prospiciente la strada provinciale, oltre ad acconsentire alla demolizione del balcone stesso e alla ricostruzione del muro sul suo terreno, arretrandolo ed allineandolo al fabbricato. Il Comune si occuperà degli adempimenti espropriativi necessari, propedeutici e successivi all’acquisizione delle porzioni di terreno e fabbricato. La Provincia provvederà all’allargamento della strada provinciale 126 con la demolizione e la ricostruzione del muro arretrato, oltre al rifacimento della cunetta per la gestione delle acque, l’allargamento della strada, lo spostamento con arretramento della scala in ferro esistente, la demolizione del balcone esistente, il ripristino della facciata e ogni altro onere necessario. I costi a carico di Provincia (12 mila euro) e Comune (8 mila euro), ognuno per le proprie competenze, saranno reperiti nei relativi bilanci economici dell’anno 2020.

“L’odierna approvazione del protocollo d’intesa con il Comune di Rocca Cigliè da parte del Consiglio provinciale – spiega il consigliere Pietro Danna – rappresenta un’ottima notizia in quanto costituisce il primo passo per addivenire alla soluzione di una situazione problematica che persiste da tempo, raggiunto grazie ad un importante lavoro sinergico tra i due enti coinvolti. Auspico che presto si possa effettuare quanto pattuito e migliorare così la viabilità lungo quel tratto di provinciale 126”.

“E’ un punto di partenza importante – aggiunge il sindaco Luigi Ferrua – per la soluzione di un problema che si trascina da molti anni. Via Roma è l’unica strada di accesso al centro del paese. Con questo intervento, oltre a migliorare la viabilità interna, risolveremo anche il problema di recuperare a coltivazione i terreni agricoli situati dall’altra parte di Rocca Cigliè che finora erano inaccessibili ai mezzi agricoli ingombranti, come le mietitrebbie, per ragioni di spazio. Ringrazio tutti coloro che si sono interessati al caso e in particolare i consiglieri provinciali, prima Marco Perosino e poi Annamaria Molinari e Pietro Danna che ci hanno portato alla firma del protocollo d’intesa. Un grazie anche al privato che ha accettato la demolizione e l’arretramento della sua proprietà”.