Garessio: da Huvepharma una soluzione disinfettante per Arpa Piemonte

“Per andare incontro alle esigenze evidenziate da Arpa Piemonte, disponendo delle materie prime, abbiamo deciso di produrre nel nostro impianto una soluzione igienizzante" spiega l’amministratore delegato di Huvepharma Italia, ing. Nicola de Risi

Più informazioni su

Garessio. Una soluzione igienizzante “made in Garessio” per fronteggiare l’emergenza coronavirus. A donarla ad Arpa Piemonte è stato lo stabilimento chimico-farmaceutico Huvepharma Italia di Garessio. Obiettivo: aiutare enti ed istituzioni a fronteggiare l’emergenza coronavirus.

“Per andare incontro alle esigenze evidenziate da Arpa Piemonte, disponendo delle materie prime, abbiamo deciso di produrre nel nostro impianto una soluzione igienizzante – spiega l’amministratore delegato di Huvepharma Italia, ing. Nicola de Risi.  Abbiamo donato e già consegnato, ad ARPA Piemonte per le sedi regionali di Cuneo, Ivrea, Alessandria Grugliasco e Novara, in totale 2.400 litri di soluzione igienizzante.

Altri quantitativi simili saranno consegnati nelle prossime due settimane.

Un altro lotto della stessa soluzione, è stata messa a disposizione dei nostri dipendenti per prelievi personali fino a 5 litri cadauno”.

Huvepharma Garessio ha inoltre donato all’Ospedale di Mondovì, su richiesta di quest’ultimo, tramite la Direzione Sanitaria dell’ASL CN1, 400 tute integrali di tipo Tyvex.

“Lo stabilimento continua a produrre anche dopo l’ultimo decreto del Presidente del Consiglio, perché parte del settore farmaceutico, che rientra tra i settori ritenuti strategici per il Paese – conferma intanto la direzione di Huvepharma Italia – e a tale proposito, ringrazia di cuore tutti i dipendenti dello stabilimento di Garessio, per il senso di responsabilità ed abnegazione con cui, nonostante il difficile periodo che si sta vivendo, stanno garantendo la continuità produttiva. Grazie a loro, Huvepharma Italia, nel suo piccolo, contribuisce a supportare il settore sanitario Italiano L’impegno prioritario della società è stato e continuerà ad essere quello di garantire anche in questa circostanza, innanzitutto, la salute e la sicurezza dei dipendenti, garantendo un ambiente di lavoro il più possibile salubre, nel pieno rispetto delle recenti normative (Decreto del Presidente del Consiglio e Protocollo Condiviso) allo scopo emanate. Inoltre Huvepharma Italia ha deciso di contrarre una copertura assicurativa per tutti i dipendenti, che interviene in caso di ricovero da infezione Covid-19, con l’augurio che mai nessuno debba avvalersene”.

Più informazioni su