Sabato 7 marzo concerto per la festa delle donne a Busca

Alle ore 21,15 al Teatro Civico il via alla XVI Stagione artistica “Musicaè” con il Quartetto di Praga Ensemble Martinù

Più informazioni su

Busca. Sabato 7 marzo alle ore 21,15 al Teatro Civico si terrà il concerto d’inaugurazione della Rassegna internazionale di Concerti “Musicaè” 2020 curata dall’associazione culturale buschese Amici della Musica e sarà dedicato alla festa delle donne. Ospite il Quartetto di Praga Ensemble Martinù.

La rassegna raggiunge la sua XVI Stagione artistica, un traguardo di tutto rispetto, dovuto ai volonterosi e appassionati soci degli Amici della Musica coordinati dal presidente, pianista e compositore, Antonello Lerda. L’associazione in questi anni ha offerto al pubblico, che giunge a Busca nell’accogliente cornice del Teatro Civico da tutto il cuneese e oltre, una grande varietà di spettacoli di alto livello con artisti da tutto il mondo.

Il primo appuntamento del 2020 è dedicato alle donne. L’ingresso è libero con precedenza ai soci. Informazioni: tel.  339.6013250. L’evento si svolge grazie al di i Sedamyl e Fondazione CRT.

Il Quartetto di Praga Ensemble Martin? è stato fondato nel 1978 ed intitolato al grande compositore ceco Bohuslav Martin ad opera del flautista Jan Riedlbauch, professore del Conservatorio di Praga, insieme con il fratello Josef. In quegli anni Charlotte Martinù, vedova del compositore, si recò nella Repubblica Ceca con la decisione di trasportare i resti di suo marito nella sua terra natìa, nella cittadina di Polinka. Ispirati a questa vicenda e ai rapporti personali, fu  creato l’ensemble, che nel 1993 fu rinnovato con nuovi elementi, grazie all’opera di Miroslav Matjka.

I solisti del Quartetto di Praga Ensemble Martinu, sono impegnati nelle più prestigiose istituzioni della Repubblica Ceca, hanno realizzato oltre 10 CD e registrano regolarmente per la Radio Nazionale, la TV, anche attraverso la produzione di film musicali.

L’Ensemble Martin? ha tenuto oltre mille concerti in tutto il mondo, in tutta Europa, Cina (ricordiamo il Festival della Città Probita di Pechino), Brasile, Ukraina, ed è una presenza costante per nelle più grandi istituzioni della Repubblica Ceca: dalla Filarmonica al Rudolfinum, dalla Primavera di Praga all‘Orchestra Sinfonica di Praga, dal Festival televisivo Golden Praga al Dvoák Festival, attraverso un’opera che è stata riconosciuta con il Premio speciale dallaFilarmonica di Stato della Repubblica Ceca.

Il repertorio contiene circa 90 composizioni, il gruppo si dedica a diffondere in particolare l’opera di Bohuslav Martin?  e degli autori cechi contemporanei e allarga il proprio raggio d’azione fino a comprendere brani di ispirazione rock, jazz, blues e swing.

Più informazioni su