Rientrati ad Alba i ragazzi del progetto “Promemoria-Auschwitz”

I 307 studenti e 14 docenti dei licei Govone, Cocito, Gallizio e Da Vinci e degli Istituti Piera Cillario Ferrero, Einaudi ed Umberto I di Alba hanno partecipato al progetto nazionale “Promemoria-Auschwitz” organizzato in Piemonte congiuntamente dall’Associazione Deina di Torino e dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, con il sostegno economico dell’Amministrazione comunale di Alba e la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e dell’Ufficio della Pace che da anni condivide e sostiene fattivamente l’iniziativa.

Hanno voluto accompagnare i giovani albesi durante la visita all’ex lager di Auschwitz-Birkenau, in Polonia, l’assessore all’Ufficio della Pace del Comune di Alba Carlotta Boffa ed il presidente del Consiglio comunale Domenico Boeri. Così, i due esponenti dell’Amministrazione sono partiti sabato 15 febbraio per raggiungere i 307 studenti ed i 14 docenti in Polonia, visitando insieme a loro il vasto complesso di campi di concentramento e di lavoro situato nelle vicinanze della cittadina di Oświęcim. La visita guidata domenica 16 febbraio in due step: al mattino e al pomeriggio.

Rientrati ad Alba lunedì 17 febbraio, l’assessore Carlotta Boffa ed il presidente del Domenico Boeri hanno commentato l’esperienza fatta: “Molto partecipati i momenti in cui si sono ricordate le terribili situazioni di vita dei campi di concentramento. Ricordare per non ripetere, ma soprattutto ricordare che la memoria non è qualcosa di passato, ma è un monito per il futuro.

Nessuno è in grado di comprendere in pieno né di ricostruire le condizioni di vita ed il dramma del milione e mezzo e forse oltre di persone deportate al campo. Non basta l’enorme sapere accumulato nelle biblioteche e negli archivi di tutto il mondo. La tragedia di Auschwitz è la somma di fenomeni diversi, da quelli più tangibili a quelli che ebbero luogo nella coscienza delle vittime, delle loro sofferenze psichiche e fisiche. Dedichiamo questo ricordo a tutti coloro che hanno sofferto nei campi di concentramento, a quanti sono morti, ai sopravvissuti, agli uomini, alle donne e ai bambini vittime del terrore e dell’odio razziale allora come oggi in molte parti del mondo, va il nostro pensiero”.

I 307 studenti e 14 docenti dei licei Govone, Cocito, Gallizio e Da Vinci e degli Istituti Piera Cillario Ferrero, Einaudi ed Umberto I di Alba hanno partecipato al progetto nazionale “Promemoria-Auschwitz” organizzato in Piemonte congiuntamente dall’Associazione Deina di Torino e dall’Istituto piemontese per la storia della Resistenza e della società contemporanea “Giorgio Agosti”, con il sostegno economico dell’Amministrazione comunale di Alba e la collaborazione dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e dell’Ufficio della Pace che da anni condivide e sostiene fattivamente l’iniziativa.

Il gruppo albese è partito da Alba il 13 febbraio dopo un momento di riflessioni e saluti nel Teatro Sociale “G. Busca”. Il viaggio in pullman fino al Brennero e poi la partenza in treno per Cracovia. In Polonia, i giovani hanno visitato la città di Cracovia, l’ex ghetto, il Museo Fabbrica di Oskar Schindler, l’ex lager di Auschwitz-Birkenau. Il gruppo è rientrato ad Alba mercoledì 19 febbraio.