Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il programma degli eventi a Gorzegno nel 2020 foto

Numerosi gli eventi in programma tra pietre, giochi e magie

Gorzegno. Venerdì 17 gennaio, nella splendida sala conferenze del MuDi , il Museo Diocesano di Alba, sono state presentate le attività turistico-culturali del Comune di Gorzegno per il 2020.

Il sindaco Marco Chinazzo ha descritto le problematiche del suo paese e ha evidenziato come, con il programma 2020, si vogliano creare le basi per inserire Gorzegno nel panorama turistico delle Langhe. Le chiavi di volta saranno la storia, l’architettura, il paesaggio e le tradizioni locali, non escluse le eccellenze alimentari dell’Alta Langa.

Un coinvolgente videoclip prodotto dall’ArtStudioLetizia ha mixato immagini d’epoca di Gorzegno con gli angoli più caratteristici del paese.

Giordano Berti, direttore dell’Istituto Graf di Bologna, ha riportato sommariamente le vicende storiche di Gorzegno, dalle origini romane al glorioso dominio dei nobili Del Carretto fino alla decadenza agl’inizi del Settecento, che portò all’annessione del marchesato di Gorzegno nello Stato sabaudo. Berti ha inoltre sottolineato l’importanza della memoria storica come fonte d’ispirazione per la creazione di eventi turistici e culturali.

Il programma di Gorzegno per il 2020 è stato descritto dal consulente alle manifestazioni, Romano Vola, già sindaco di Bergolo, per quarant’anni anima di manifestazioni che hanno portato quel paese a raggiungere fama internazionale.

Gli appuntamenti di rilievo sono tre, tutti ideati da Giordano Berti, Letizia Rivetti e Romano Vola.

Sabato 30 e domenica 31 maggio avverrà l’inaugurazione del “Paese delle Pietre parlanti”: un Museo a cielo aperto visitabile 365 giorni all’anno, 24 ore su 24, che coinvolgerà emotivamente i turisti con opere in pietra di carattere fortemente simbolico arricchite da installazioni multimediali e illuminotecniche.

Nel percorso museale saranno coinvolti anche numerosi elementi architettonici antichi, come le colonne sulla facciata del Palazzo comunale, le epigrafi scolpite sulle architravi di case e edifici di culto, i muretti a secco che circondano la conca di Gorzegno e i ruderi del castello dei marchesi del Carretto.

Tra luglio e agosto sarà organizzato un grande evento dedicato alla pallapugno, uno sport tradizionale ancora molto diffuso tra il Basso Piemonte e la Liguria di Ponente. Poiché questo sport possiede numerose varianti lungo la Penisola italiana, sono previsti “gemellaggi” e incontri con rappresentanti di altre cittadine, in modo da creare nuovi ponti culturali e turistici.

All’inizio di settembre si svolgerà il Festival delle Magie, dedicato alle suggestioni delle più diverse arti umane: dalla musica alla poesia, dalla pittura al cinema. Non mancherà la “magia dei cibi”, dei profumi, dei cristalli e così via. Si terranno spettacoli di illusionismo e prestidigitazione. Si parlerà anche della magia delle masche evocata dai racconti popolari delle Langhe.

Al termine della presentazione si sono avvicendati i rappresentanti di istituzioni locali e regionali che hanno applaudito l’originalità delle iniziative descritte e hanno offerto il loro appoggio alla loro realizzazione e alla promozione.

 

REFERENTE DEL PROGETTO

Romano Vola, mobile: 335 1332720, email: comunedigorzegno@gmail.com