Quantcast

La senatrice Segre in visita privata al cimitero di Gratteria a Mondovì

E’ stata accolta dal sindaco Adriano e dal consigliere provinciale Danna

Mondovì. Visita a sorpresa della senatrice a vita Liliana Segre che sabato 14 dicembre, dopo essere stata ad Alba per la cerimonia di consegna del “Tartufo dell’anno” si è recata a Mondovì.

Qui, al cimitero di Gratteria, è sepolta Susanna Aimo che fu la governante della famiglia Segre a cui la senatrice era particolarmente legata. Liliana Segre è stata accolta dal sindaco di Mondovì Paolo Adriano e dal consigliere provinciale Pietro Danna, insieme al presidente dell’Anpi di Mondovì Stefano Casarino e ad altre autorità. “Un onore portare il saluto della Provincia di Cuneo alla senatrice a vita Segre – ha detto Danna – donna straordinaria, instancabile portatrice dei valori di libertà e tolleranza e testimone di un periodo storico da non dimenticare”.

Si è trattato di un saluto commovente della senatrice Liliana per l’amica Susanna che rimase a lavorare per la famiglia ebrea anche se ciò era vietato e che conservò i loro oggetti durante la deportazione nel campo di sterminio, per poi restituirli a guerra finita. E’ stato anche un momento importante che ha permesso di ricordare l’impegno della città di Mondovì, decorata con medaglia di bronzo al Valore Militare, nella Guerra di Liberazione, testimoniando la gratitudine della città per l’instancabile impegno della Segre a tutela dei valori costitutivi della Repubblica Italiana.