Serralunga d’Alba, Fondazione Mirafiore: annunciato il programma della stagione 2019/2020

Torna il Laboratorio di Resistenza Permanente dall’8 novembre al 25 aprile la X edizione alla Fondazione E. di Mirafiore di Fontanafredda

Serralunga d’Alba. Torna per il decimo anno consecutivo Il Laboratorio di Resistenza permanente della Fondazione Emanuele di Mirafiore, presentato il 31 ottobre da Oscar e Paola Farinetti.

Dall’8 novembre al 25 aprile il teatro della Fondazione tornerà quindi a ospitare dialoghi, letture, incontri, spettacoli, laboratori e momenti di approfondimento culturale, indagando prospettive, possibilità e dinamiche del mondo di oggi. Si alterneranno sul palco importanti imprenditori, giornalisti, scrittori, uomini e donne di scienza, economia, politica, musica e spettacolo per confrontarsi con quella che, ormai, è una vera e propria comunità consolidata, che riflette intorno ai valori fondamentali per migliorare il presente.

Gli incontri della stagione 2019-2020 sono legati da alcuni filoni tematici.

Il primo filo rosso è quello dell’universo femminile. Si parte con Belen Frau, amministratore delegato di Ikea Europa; poi ci saranno Bianca Berlinguer e Vladimir Luxuria, insieme, due donne dalle storie forti e complesse; ci sarà Samantha Cristoforetti che fa il mestiere che tutti i bambini maschi sognano di fare da grandi: l’astronauta. Ci sarà Milena Bertolini, allenatrice della Nazionale Italiana di Calcio Femminile e ci saranno anche Michela Murgia e Chiara Tagliaferri che hanno appena dato alle stampe “Morgana” (Mondadori), storie di donne extra-ordinarie.

L’altro filo rosso è dedicato a una riflessione sulla contemporaneità, sulle grandi e urgenti domande del presente. Ecco allora arrivare il filosofo Umberto Galimberti; il neurobiologo Stefano Mancuso; Nando Pagnoncelli, re dei sondaggi, dei quali racconterà opportunità e rischi; Paolo Crepet, che si interrogherà sul concetto di libertà; Carlo Freccero, che parlerà di televisione; Alessandro Milan, conduttore di Radio24, che ci parlerà delle ripartenze dopo i lutti e le cadute; Oliviero Toscani, che ha trasformato la fotografia pubblicitaria in uno strumento di analisi del presente. Saranno in Fondazione anche i politici Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo; Marco Bucci, Sindaco di Genova; Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte. E inoltreLamberto Frescobaldi, grande produttore vitivinicolo; Edoardo Nesi, romanziere ma anche industriale del tessile; Michele Placido, che presenterà il suo film su Federico II, l’imperatore che nel Medioevo già sognava l’integrazione culturale, un tema particolarmente importante oggi; e Aldo Cazzullo che, come sempre, verrà a trovarci sotto Natale accompagnato dal suo nuovo libro “Peccati immortali” (Mondadori).

Il terzo e ultimo filone è quello del mondo della musica e dello spettacolo, che si intreccia sempre con la profondità umana di ogni protagonista. Ci sarà Nada, che festeggerà il suo compleanno e per l’occasione si racconterà. E poi Nicola Piovani, maestro grandissimo del pianoforte, autore delle musiche dei film di Benigni e, insieme a De André, di alcuni degli album più belli della canzone italiana; e ancora Simone Cristicchi e Joe Bastianch che, oltre ad essere l’esperto di cucina che tutti conosciamo, nasconde anche un cuore da folksinger.

E poi non mancheranno le sorprese, che saranno annunciate nel corso dell’anno quando saranno fissate le date.

Il ciclo di incontri terminerà, come da tradizione, il 25 Aprile con la grande festa partigiana nel Bosco dei Pensieri di Fontanafredda.

A completamento dell’attività della Fondazione ricordiamo anche i laboratori destinati alle scuole elementari (per i quali sono aperte le prenotazioni) e gli spettacoli teatrali per bambini offerti gratuitamente la domenica pomeriggio alle ore 16:00.

Ricordiamo infine che gli incontri sono sempre gratuiti e per partecipare occorre prenotarsi tramite sito www.fondazionemirafiore.it.
È inoltre possibile seguire le lezioni anche da casa in streaming tramite il sito.