Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Insediato oggi il nuovo Consiglio generale di Confindustria Cuneo

All’apertura dei lavori è intervenuto anche l’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Marco Gabusi

Si è insediato oggi, venerdì 22 novembre, il nuovo Consiglio Generale di Confindustria Cuneo, che resterà in carica per i prossimi due anni.

Dopo i saluti del presidente Mauro Gola e del direttore, Giuliana Cirio, è intervenuto l’assessore regionale ai Trasporti e alle Infrastrutture Marco Gabusi, che ha aggiornato la platea degli imprenditori sulle opere strategiche per la Regione, prime fra tutte, i lavori per la  Tav e l’Asti – Cuneo ancora oggi “ostaggio della burocrazia”. L’impegno è quello di sveltire le pratiche: dalle lungaggini del Tenda Bis, alla riapertura veloce del colle internazionale della Maddalena dopo le nevicate, alla nuova progettazione del tunnel dell’Armo-Cantarana. Saranno garantiti i treni “della neve” che collegano Limone al versante francese, mentre sullo stop alla variante di Demonte, Anas presenterà un ricorso con il sostegno della Regione.

È intervenuto anche il presidente della Camera di Commercio Ferruccio Dardanello sul progetto della piattaforma logistica del Cuneese e, a seguire, Massimo Groff, Responsabile Settore Logistica e  Infrastrutture di Finpiemonte SpA, che ha presentato in dettaglio il progetto “Plim”,  per realizzare un centro strategico nell’area industriale di Mondovì come retroporto di Vado, evidenziando che la nuova banchina di Vado Ligure, arriverà a gestire, entro i prossimi cinque anni, oltre 600.00 container l’anno.

Il nuovo organo allargato dell’associazione degli industriali cuneesi è formato dal Consiglio di Presidenza (presidente e vice presidenti), dagli ultimi 4 past president, dai rappresentanti delle Sezioni merceologiche (18 presidenti e 27 membri aggiuntivi), da 10 componenti eletti dall’assemblea ordinaria, da 3 designati dal Gruppo Giovani Imprenditori, da 4 nominati dal Comitato Piccola Industria e da imprenditori di nomina del Presidente.

Prima dell’incontro del Consiglio Generale si è riunita la Consulta dei Presidenti, per definire il programma di attività delle Sezioni per il prossimo biennio.