Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fusione con Valmala: a Busca assegnati 1.083.314 euro

454 mila euro erano già stati trasferiti e ora si raggiunge l'intero stanziamento previsto nell'anno in corso. Il sindaco: "Una notizia che ci riempie di fiducia"

Busca. Il Governo ha aumentato il fondo per le fusioni, risolvendo il problema del mancato trasferimento ai nuovi comuni dell’intero bonus spettante per il 2019. Pertanto, a Busca è stata assegnata la cifra totale prevista  di 1.083.314 euro, mentre 454.303 euro erano stati già trasferiti con decisione dello scorso 27 giugno.

In attesa della conversione in legge del decreto, il ministero dell’Interno ha reso noti, infatti, gli importi rideterminati per l’anno 2019 dei contributi spettanti alle fusioni per incorporazioni secondo le modalità previste dal decreto ministeriale del 25 giugno 2019.

“In seguito alla fusione con Valmala  – dice il sindaco Marco Gallo – nell’anno in corso, come previsto dagli incentivi, arriva nella casse del nostro comune oltre un milione di euro che saranno spesi per importanti investimenti sul territorio, in buona parte per Valmala. La notizia non può che confortarci e spingerci ad essere fiduciosi per l’avvenire. La prima parte di stanziamenti è già stata destinata, soprattutto per migliorare la viabilità. Ora possiamo progettare anche in altri importanti campi di intervento, a  incominciare dalla valorizzazione delle opportunità turistiche”.

“Dall’unione con Busca – aggiunge il pro-sindaco del municipio di Valmala Andrea Picco – che ha preso avvio dal 1° gennaio 2019, molte sono state le realizzazioni che altrimenti sarebbero state impossibili per il nostro territorio a incominciare dalla manutenzione strade, con interventi nelle già eseguiti nelle borgate Rora e  Meyra del mes e appaltati a Co di Gay e Sarnaud e dall’avvio del progetto per il miglioramento energetico con la  sostituzione dei vecchi lampioni con nuovi punti luce a Led. Con la notizia che gli stanziamenti previsti vengono rispettati per intero possiamo dirci molto contenti di aver assunto la storica decisione”.

La buona notizia arriva dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto fiscale collegato alla legge di bilancio 2020 (GU n.252 del 26-10-2019). Ora si attende la conversione in legge.