Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cinquecento persone di E-Distribuzione impegnate contro i danni del maltempo

E-Distribuzione ha messo in campo operativi, tecnici e personale di impresa per ripristinare il regolare servizio elettrico nelle provincie interessate dai danni causati dalla neve. In provincia di Cuneo alle ore 18 risultavano 12.000 clienti senza corrente elettrica

Più informazioni su

E-Distribuzione ha diffuso un aggiornamento in merito all’attività svolta per ripristinare il servizio elettrico nelle province del Verbano-Cusio-Ossola, Torino e Cuneo, per la quale attualmente sono oltre 500 le persone impegnate tra operativi, tecnici e personale di impresa, al lavoro per fronteggiare le conseguenze della forte ondata di maltempo che ha interessato la regione.

Come è stato confermato, i problemi alle linee elettriche sono stati dovuti alla caduta di alberi ad alto fusto situati al di fuori della fascia di rispetto dagli elettrodotti. Alle ore 18, in provincia di Cuneo risultavano essere 12.000 i clienti senza corrente elettrica ma entro la tarda serata odierna E-Distribuzione prevede di rialimentarne altri 5.000. In ogni caso i lavori proseguiranno ininterrottamente fino al pieno ripristino del servizio.

Per rendere più incisiva l’attività svolta, continuano in modo costante i contatti con le istituzioni locali, la Prefettura e la Protezione Civile con le quali si stanno concordando gli interventi , finalizzati alla riparazione delle linee elettriche e alla posa dei 150 gruppo elettrogeni già mobilitati, soprattutto nelle aree nelle quali l’accesso è reso difficile a causa della neve.

E-Distribuzione informa, inoltre, che per segnalare i guasti è sempre operativo il numero verde 803.500 e nel caso è necessario indicare il codice POD nel formato IT001E…, della propria fornitura riportato in bolletta. Ulteriori informazioni sulla situazione sono reperibili anche sui canali Facebook e Twitter di E-Distribuzione

Per seguire gli ultimi aggiornamenti: http://bit.ly/EDistribuzioneNews

Più informazioni su