Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’economia? Una questione di scelte. La lectio di Ghisolfi a 200 studenti di Piacenza foto

Il Banchiere europeo, in partenza per Washington, ha svolto l’intervento introduttivo nel cortile di Palazzo Galli, sede della Popolare di Piacenza, intervenendo come “Ambasciatore” della Fondazione per l’educazione finanziaria

L’economia e i suoi andamenti positivi o funesti? Una questione di scelte, sia pubbliche sia private di tutti e ciascuno di noi. Scelte alle quali ognuno può apportare un contributo in un senso o nell’altro in funzione del livello di educazione e di istruzione operativa finanziaria che ha ricevuto. Compiere scelte misurate, sia nelle proprie decisioni di consumo, risparmio o investimento, sia nell’elezione di chi propone un certo tipo di politica economica anziché un altro, può fare la differenza nel quadro generale e nella condizione particolare.

Per questo occorre investire su se stessi nel proprio percorso di educazione finanziaria, “per occuparci noi dell’economia e impedire che sia lei a occuparsi di noi”, come da sempre viene ribadito brillantemente dal Banchiere europeo e saggista Beppe Ghisolfi. Il Vice delle Casse di Risparmio di Bruxelles, in partenza per Washington, è infatti intervenuto a Piacenza, ospite della Banca Popolare presieduta dall’amico Corrado Sforza Fogliani (a capo di AssoPopolari e uno dei magnifici 35 del best sellers Banchieri dello stesso Ghisolfi), nel suggestivo e artistico cortile della sede di Palazzo Galli dove già fu relatore, per introdurre davati a 200 studenti la giornata dedicata all’Economia delle Scelte e promossa in modo congiunto dalla Fondazione per l’educazione finanziaria FEDUF – espressione dell’Associazione Bancaria Italiana e rispetto alla quale Ghisolfi ha preso la parola in veste di “Ambasciatore” – e dall’Istituto “Bruno Leoni” uno dei più autorevoli centri studi di livello nazionale e internazionale sugli effetti pratici delle decisioni di politica pubblica e sulle conseguenze delle stesse misurate in tempo reale dal livello del nostro debito sovrano.