Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Reddito di cittadinanza e “quota 100” in provincia di Cuneo: i dati

La direzione regionale dell'ente previdenziale ha diffuso i numeri relativi a due tra i più importanti e discussi provvedimenti dell'esecutivo giallo-verde

La Direzione regionale dell’Inps del Piemonte ha diffuso i dati relativi alle domande per il Reddito di Cittadinanza presentate alla data del 15 luglio e, contemporaneamente, quelli riguardanti le domande di pensione in base a “quota 100”, con riferimento al 22 luglio.

Il Reddito di cittadinanza, lo ricordiamo, è una misura di politica attiva del lavoro e di contrasto alla povertà, alla disuguaglianza e all’esclusione sociale. Si tratta di un sostegno economico ad integrazione dei redditi familiari finalizzato al reinserimento lavorativo e sociale. Le richieste per ottenere il Reddito di cittadinanza hanno iniziato a pervenire agli uffici a partire dal 6 marzo 2019, e gli aventi diritto sono obbligati a seguire un percorso personalizzato di inserimento lavorativo e di inclusione sociale. Questo beneficio assume la denominazione di Pensione di cittadinanza se il nucleo familiare è composto esclusivamente da uno o più componenti di età pari o superiore a 67 anni.

Mentre a livello nazionale sono state presentate 1.401.225 domande, di cui 895.220 accolte, in Piemonte ne sono state inoltrate 83.141 delle quali 50.574 accolte. Per quanto riguarda la provincia di Cuneo sono state complessivamente presentate 6.868 domande, delle quali 3.942 accettate.

Per quanto concerne le domande di pensione in base a “quota 100”, al 22 luglio a livello nazionale ne sono state presentate complessivamente 162.603. La distribuzione in base alle fasce d’età vede 60.262 domande da persone fino a 63 anni di età, 71.191 da 63 a 65 anni e 31.150 da over 65. La distribuzione per genere, sempre a livello nazionale, vede 42.406 donne richiedenti contro i 120.197 uomini. A farla da padrone tra i richiedenti ci sono i lavoratori dipendenti (59.642) seguiti poi da Gestione pubblica (51.913), Spettacolo e sport (628), Commercianti (13.544), Artigiani (13.947), Coltivatori diretti-coloni-mezzadri (3.195), Gestione separata (152), Fondi speciali (8.267) e Cumulo (11.315). Le domande complessivamente presentate in Piemonte sono state 11.144 delle quali 1.264 provenienti dalla provincia di Cuneo, la seconda nella classifica particolare dopo la provincia di Torino con 5.949.