Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Boves, Mellana si prepara a quattro giorni di festa foto

I festeggiamenti rimarcano il loro taglio religioso, gastronomico e musicale, pur senza trascurare la cultura

Più informazioni su

Boves. Da venerdì 19 luglio a lunedì 22 ritornano le iniziative mellanesi, rimarcano il loro taglio religioso, gastronomico e musicale, pur senza trascurare la cultura. Il nuovo Direttivo del Circolo frazionale prosegue nella scelta di centrali serate gastronomiche «di qualità», con il pesce la sera di sabato 20 e la cucina tradizionale domenica 21 (per terminare con la tradizionale polenta finale del 22).
Le inaugurazioni saranno la sera del 19, alle 21 (dopo la “non competitiva” di “Boves Run”, XVI edizione, “Il giro di Mellana”, ritrovo alle 19, percorso di sette chilometri, iscrizione a 6 euro, con cena, tris di antipasti, primo, dolce). Saranno proiettate immagini delle «Missioni» gesuitiche in Paraguay. Ancora alle danze caraibiche sarà riservata la serata: alle 21 stage, dalle 22 esibizione del «Club Nuevo Ritmo».
I ritmi proposti dalla prima serata musicale saranno latino americani. Oltre alle opere dei tanti bambini partecipanti alla sezione, non competitiva, del «Concorso Parole ed Immagini», «Invito alla scrittura», verrà riproposta la collettiva «L’arte secondo noi».
Tra Salone ed ex Scuola, si potranno vedere le evoluzioni della esperienza artistica di Marina Falco, «Unicità declinate», una ennesima prova della creatività senza confini di Adriano Pellegrino, il bovesano «Griota», con, stavolta, le sue «Incisioni su alluminio», nell’ambito de «La creatività in mostra: le creazioni maschili e femminili di artigiani ed artisti» (Alessandra Barbero, con i suoi manufatti “country” e le sue bambole in stoffa, Cinzia Binosi  con le sue stoffe tinte con materiali naturali, Giuliana Rigamonti con i movimenti sapienti delle sue mani al telaio, Davide Gerbaldo con i colori caldi ed avvolgenti delle sue  opere pittoriche in acrilico), curata da Silvana Maria Lerda ed Enrica Semino. Nel pomeriggio di domenica saranno proposti «laboratori» di «Stampe su stoffa» e «Pittura con le mani», aperti a tutti e gratuiti…
Sarà ricordato Fulvio Giusta, improvvisamente scomparso ad inizio anno, attivo nella Comunità. Marinella Bruno e Fiorella Franchino cureranno esposizione fotografica: sui,  «suoi»,  «giochi mellanesi»,  «….ieri».
Sabato 20 partirà, dalle 9, il «Motoincontro», «Colli senza frontiere – Boves-Argentera» (iscrizioni allo 0171.266080). Alle 14,30 sarà riproposta la «Gara di petanque» (bocce vuote), quest’anno dai campi della «Osteria» (nuova gestione), con altro appuntamento, alla stessa ora, lunedì 22. Alle 20,30 protagonista sarà ancora la raffinata «Cena di pesce» (polpo e patate con olive taggiasche, insalata d’orzo con cozze, calamari e pomodorini, carpaccio di salmone, pennette con gamberi e pesto di zucchini, moscardini in umido con piselli e crostini), uno degli appuntamenti più importanti della manifestazione, certamente (a 20 euro, prenotazioni al Bar Roma di Boves od alla Osteria di Mellana, entro giovedì 16). Il pasto sarà accompagnato, dalle 21, dalla musica di DJ, da animazione per bambini e truccabimbi. La musica della serata danzante, dalle 22, sarà affidata agli «Elemento 90» (terminerà il DJ Mattia Dutto).
La processione è fissata la domenica mattina, 21, alle 10, dopo la Messa solenne, prima di ricordo di Fulvio Giusta, durante «aperitivo» delle 11. Giochi popolari per bambini e ragazzi partiranno alle 16 (insieme ai laboratori delle esposizioni, aperti a tutti). Alle 18,30 toccherà alla esibizione della scuola di musica «Voice Art Academy». Alle 19 vi sarà «Aperispritz».
Altro momento di richiamo sarà la «Cena piemunteisa» (peperone con crema al tonno, tomino con bagnetto verde, bruschetta con acciuga, raviole alle erbette aromatiche, arrosto alle nocciole con patate, semifreddo, a 16 euro, sempre su prenotazione entro venerdì 19, Bar Roma bovesano ed Osteria mellanese). La scelta è chiara, del rinnovato Circolo che organizza, quella della «gastronomia di qualità», ma sarà sempre possibile avere una pizza, come ormai tradizione locale. L’invito, che fanno anche altre varie iniziative, è di «portare da casa bicchieri e posate, scelta ecologica.
Domenica sera, dalle 21, la musica sarà occitana, dei «Raskas», apprezzati l’anno scorso. Il lunedì si chiuderà con liscio e musica dei decenni passati, dopo la polentata alle 20. Dalle 21 suonerà l’Orchestra «Carlo Gribaudo». Come sempre la festa si avvarrà dei tendoni della Cassa Rurale ed Artigiana di Boves e funzionerà servizio bar.

Più informazioni su