Quantcast

Peveragno piange la scomparsa di Alessio Pellegrino

Lascia la compagna Chiara, la mamma Elsa, il papà Aldo, il fratello Massimo con Laura ed i nipoti Lorenzo e Lucrezia.

Peveragno. Il paese piange Alessio Pellegrino, elettricista e dipendente Enel di 32 anni, deceduto nella giornata di oggi (martedì 7 maggio) a causa di una malattia.

Alessio era volontario della Croce Rossa di Peveragno: “Dal 2002 era nostro volontario, ed anche durante la sua malattia aveva continuato a svolgere il suo servizio di soccorritore – dichiara Claudio Tomatis, presidente della CRI peveragnese. – Ha combattuto come il più forte dei leoni, dicono i suoi compagni di turno. Siamo tutti ancora un po’ increduli, non ci sembra vero, un ragazzo disponibile, solare, pieno di iniziative. Ci mancherà il suo sorriso. Pensiamo di essere forti e duri, ma quando dobbiamo dire arrivederci a uno di noi, che ha sofferto in silenzio e non si è arreso mai, le lacrime soffocano le parole, Alessio tu porti con te lo spirito del volontario, con amore e voglia di aiutare il prossimo, indossando per sempre la divisa”.

“Alessio ‘Pelle’ era un ragazzo d’oro. Generoso, pieno di vita, sempre pronto a rendersi disponibile a dare una mano, come testimoniano la sua attività nel volontariato e la sua innata capacità di farsi ben volere da tutti. Tutta la comunità peveragnese si stringe intorno ai suoi cari” aggiunge Paolo Renaudi, sindaco di Peveragno.

Alessio lascia la compagna Chiara, la mamma Elsa, il papà Aldo, il fratello Massimo con Laura ed i nipoti Lorenzo e Lucrezia.

Il rito funebre si celebrerà giovedì 9 maggio alle 15 nella Chiesa di Santa Maria di Peveragno. Il Rosario verrà recitato mercoledì alle 18 presso l’abitazione e alle 20 in Chiesa.