Quantcast

+Europa anche nella “Provincia Granda”

Alle elezioni europee del 26 maggio si presenterà in coalizione con “Italia in Comune” di Federico Pizzarotti, sosterrà in Piemonte la candidatura di Sergio Chiamparino come governatore del Piemonte

Savigliano. Venerdì 5 aprile, nella sala della Società del Mutuo Soccorso, il gruppo “+Europa provincia Granda” ha tenuto una conferenza stampa aperta ai giornali e alla cittadinanza cuneese. Ha introdotto la serata con una sintetica ricostruzione storica, un componente della direzione gruppo, Marco Filippa.

Partendo dal Manifesto di Ventotene del 1941, scritto al confino da Altiero Spinelli e Ernesto Rossi, il progetto “per un’Europa libera e unita” delineò un percorso ideale che, attraverso numerose tappe andò a formalizzarsi concretamente, dieci anni dopo, con la CECA (Comunità europea del carbone e dell’acciaio). Nel 1957 con i “Trattati di Roma”, fortemente voluti da Alcide De Gasperi, Robert Schuman e Konrad Adenauer, si costituì la Comunità economica europea.

Il processo costituente ha poi visto una molteplicità di azioni politiche, trattati e direttive condivise da una comunità di 500 milioni di cittadini di 28 paesi a cui manca il tassello fondamentale per creare una federazione di stati (Stati Uniti d’Europa) in grado di governare pienamente questo potenziale geopolitico, in grado di confrontarsi con i colossi asiatici per frenare ingerenze egemoniche russe e americane.

Il superamento dell’unanimità, una difesa comune, Ministeri economici e agenzie formative comuni. Durante la conferenza stampa sono state ricordate le tappe politiche di +EU (nata nel 2017 con Forza Europa) fino al congresso di Milano a gennaio 2019: un insieme di energie liberali e riformatrici: “Radicali Italiani”, “Movimenta” e il “Centro Democratico” di Bruno Tabacci hanno visto concorrere alla segreteria anche Marco Cappato e Alessandro Fusacchia per poi scegliere Benedetto Della Vedova.

Alle elezioni europee del 26 maggio si presenterà in coalizione con “Italia in Comune” di Federico Pizzarotti, sosterrà in Piemonte la candidatura di Sergio Chiamparino come governatore del Piemonte, come ha ricordato nel suo intervento il Coordinatore del gruppo locale, Sergio Tesio. “Un programma concreto che mette al centro l’ambiente in un ottica ecologista, attenta al potenziamento della ricerca scientific/tecnologica.” Nel corso della serata è intervenuto anche il Tesoriere del gruppo, Corrado Turco. Nel suo intervento ha ricordato un celebre discorso che Winston Churchill tenne nel 1946 all’Università di Zurigo in cui prefigurava gli Stati Uniti d’Europa e concludendolo disse “lasciate che l’Europa sorga!”. Quello che +Europa intende fare per arginare la “santa alleanza sovranista europea”, per impedire che anche l’Italia imbocchi la strada fallimentare della Brexit rinforzando, nel futuro parlamento, l’ALDE (Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa).

Il diciottenne Matteo Parola, responsabile web e comunicazione, ha spiegato quanto ritenga importante questo progetto per assicurare un futuro di convivenza pacifica in un continente che può garantire prosperità da tutti i punti di vista. Il gruppo “+EU-Provincia Granda” si è costituito ufficialmente, nel pieno rispetto dello Statuto dell’organizzazione politica nazionale; in pochi mesi consta di un numero rilevante di simpatizzanti e il Consiglio Direttivo è composto da: Sergio Tesio, Corrado Turco, Matteo Parola, Marco Filippa e Giovanni Cunetto.

Nella foto da sinistra: Corrado Turco, Marco Filippa, Sergio Tesio e Matteo Parola