Cuneo24 - Notizie in tempo reale, news a Cuneo e provincia di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dal 2019 la Banca Alpi Marittime farà parte del “Gruppo Banca Cooperativo Iccrea” foto

Approvate le variazioni del Regolamento e dello Statuto

Carrù. Grande partecipazione dei soci della Banca Alpi Marittime, (2.483 presenti o con delega) oggi all’assemblea ordinaria e straordinaria, tenutasi nel Palazzetto dello Sport “G. Carlo Testa” di Carrù, in località “La Nicoletta”. Due le assemblee: la prima, straordinaria, per la modifica di alcuni articoli dello Statuto sociale e per l’attribuzione al Presidente ed al Vice Presidente del Consiglio di Amministrazione, disgiuntamente tra loro, del potere di apportare eventuali modifiche richieste da parte della Banca d’Italia in sede di attestazione di conformità.
La seconda, ordinaria per l’approvazione e l’adozione del nuovo regolamento elettorale ed assembleare.

Con l’adozione del nuovo statuto si sono attuate quelle modifiche necessarie per l’adesione al “Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea” e per l’adeguamento alle nuove disposizioni di vigilanza sulle Bcc. Come si ricorda la Riforma del Credito Cooperativo, avviata dalle Autorità all’inizio del 2015, è divenuta legge nella primavera 2016 e conferma tutti i connotati delle BCC, Casse Rurali: intermediari caratterizzati da finalità mutualistica, localismo, democraticità di funzionamento, esclusione di speculazione privata.

«Banca Alpi Marittime – spiega il Presidente della Banca Alpi Marittime, Giovanni Cappa – ha dato l’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea nel maggio 2017. Il Gruppo Bancario Cooperativo parte da un assetto di grande rilevanza, potendo già contare su 4 milioni di clienti, 2.600 sportelli presenti in 1.720 comuni italiani, un attivo di circa 150 miliardi, un patrimonio netto di 11,4 miliardi. Sarà la prima banca locale del Paese. Banca locale, perché continuerà sempre il rapporto diretto che è nella natura di Banca Alpi Marittime con il proprio territorio».

Il Direttore Generale, Carlo Ramondetti: «La Banca Alpi Marittime si presenta all’avvio del Gruppo Bancario con i numeri in costante crescita e con tutti gli indicatori positivi, ben al di sopra della media nazionale. A fine settembre le masse amministrate hanno superato i 2,8 miliardi e gli impieghi 1,4 miliardi. Il patrimonio netto ammonta a circa 170 milioni. L’adesione al Gruppo Bancario Cooperativo Iccrea rappresenta una grande opportunità per la nostra Banca, che con questo passaggio storico potrà vantare l’appartenenza al quarto Gruppo Bancario italiano, mantenendo la
propria autonomia di banca locale e vicina al territorio. La nostra libertà d’azione sarà preservata e le nostre capacità competitive amplificate».

Ancora il Presidente Gianni Cappa: «Ai Soci mi preme poi aggiungere una considerazione importante: la Bam ha raggiunto risultati che l’hanno collocata fra le più virtuose in Italia, fra le migliori anche nel sistema di classificazione del rischio, adottato dal Gruppo. Mantenendo le proprie scelte gestionali libere, potremo continuare a definire i nostri obiettivi di posizionamento sul territorio: l’appartenenza al Gruppo Bancario Iccrea permetterà in futuro di supportare sempre meglio le necessità di investimento delle famiglie, e soprattutto di sostenere la crescita delle imprese che
operano nei nostri luoghi».

«La prospettiva di mercati finanziari internazionali incerti, di regole sempre più complicate e di nuove tecnologie – aggiunge il Direttore Generale – spingono a modificare radicalmente il rapporto delle banche con il territorio. La sicurezza derivante dal sostegno del Gruppo Bancario aprirà la strada a maggiori possibilità di intervento, permettendo alla Banca di svolgere al meglio il proprio ruolo all’interno della comunità. Saranno rese accessibili a tutti anche le tecnologie più moderne, grazie alle risorse progettuali e finanziarie che una dimensione nazionale metterà a disposizione».

Al termine dell’Assemblea, i Soci hanno partecipato all’aperitivo e al successivo pranzo ospitato – come tradizione – nello stesso Palazzetto dello Sport, con lo scambio degli Auguri di Natale.