Quantcast

Non versano la “tassa di soggiorno”, nei guai due strutture ricettive del Saluzzese

In ordine a tale violazione i responsabili dei due esercizi sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica

Più informazioni su

Saluzzo.  Nelle scorse settimane i finanzieri della Tenenza di Saluzzo, nel corso delle quotidiane attività del Corpo dirette al controllo economico finanziario del territorio, hanno effettuato una serie di controlli presso alcune strutture turistico-ricettive della zona al fine di verificare la corretta applicazione, ed il successivo versamento, della c.d. “tassa di soggiorno”.

Nel corso dell’attività le Fiamme Gialle hanno individuato due esercizi del settore turistico, un B & B ed un alloggio adibito a locazioni brevi, i cui titolari omettevano di comunicare i dati relativi agli ospiti che avevano soggiornato presso le due strutture evitando di versare la relativa “tassa di soggiorno”.

In ordine a tale violazione i responsabili dei due esercizi sono stati denunciati alla locale Procura della Repubblica. Nel corso dei controlli al titolare dell’attivitàdi locazione sono state anche contestate violazioni in materia di imposte dirette in quanto ometteva di dichiarare al fisco gli importi incassati.

L’attività del Corpo nel comparto è diretta a contrastare l’evasione fiscale che produce effetti negativi per l’economia, ostacola la normale concorrenza tra i vari contribuenti, danneggia le risorse economiche dello Stato e degli enti pubblici locali ed accresce il carico fiscale per le imprese rispettose delle regole

Più informazioni su