Omicidio di Canove di Govone, il marito confessa: “L’ho uccisa io soffocandola”

"Quella mattina avemmo una lite per via della mia passione per il gioco"

Alba. Arturo Moramarco ha confessato di avere ucciso la moglie Roberta Perosino la mattina del 26 giugno 2018. In un primo momento, l’uomo aveva dichiarato che la moglie era rimasta uccisa in seguito ad una rapina finita male.

La svolta è avvenuta nella giornata di oggi (martedì 7 agosto) quando i Carabinieri del Comando Provinciale di Cuneo (Compagnia di Alba e Nucleo Investigativo di Cuneo) a seguito di un’attività investigativa coordinata dalla Procura della Repubblica di Asti, hanno tratto in arresto lo stesso Moramarco ritenendolo l’autore dell’omicidio della moglie, in esecuzione dell’ ordine di custodia cautelare in carcere emesso, a seguito dell’evidenza dei gravi indizi raccolti dagli investigatori, dal Tribunale-Ufficio GIP di Asti.

L’uomo, durante l’interrogatorio, ha confessato di essere l’esecutore dell’omicidio: “L’ho uccisa io. Quella mattina avemmo una lite per via della mia passione per il gioco, così l’ho soffocata in camera da letto, poi l’ho trasferita in cucina per simulare la rapina”  ha dichiarato Moramarco agli inquirenti.