Flavio Gastaldi

peveragno commemorazione 10 gennaio 2020

10 gennaio 1944

“Smettiamo di essere ‘anti-qualcosa’ e smetteremo di affiggere lapidi” foto video

Durante la commemorazione dei trenta martiri peveragnesi, rivolgendosi soprattutto ai tanti bambini e ragazzi presenti, il sindaco Paolo Renaudi racconta alcuni episodi di quel 10 gennaio 1944 in cui venne scritta la pagina più buia dell'intera storia del paese. Ricorda il papà e la sua famiglia fortunatamente sfuggiti alla furia tedesca, ma anche la famiglia di Giuseppe Tassone che, invece, pagò con la vita il prezzo della follia nazista . Infine l'appello ai giovani: "Apritevi al dialogo e sforzatevi di capire gli altri, siate sempre a favore e mai contro qualcosa, solamente così ciò che avvenne quasi ottant'anni fa non si ripeterà più".

C24sport