Ondata di maltempo si abbatte sul cuneese

L’acqua torna a far paura in provincia di Cuneo. Ancora nel mese di novembre, come accadde già nel 1994 e nel 2016. La provincia Granda è passata dall’allerta arancione a quella rossa in questo week end di fine novembre.

Sul cuneese la pioggia è caduta incessantemente. Vigili del fuoco, protezione civile, amministrazioni e uffici comunali hanno lavorato ininterrottamente nelle ultime 36 ore. Hanno monitorato, e continuano a farlo, fiumi, torrenti, bealere, oltre che disposto chiusure di alcuni tratti di strada.

Come testimoniano le foto innalzamenti del livello idrometrico, frane, smottamenti, allagamenti, mentre a Cardè il Po’ è arrivato in paese sommergendo alcune abitazioni, evacuate alcune abitazioni.

L’allerta non accenna a diminuire pertanto i sindaci di Alba, Saluzzo, Savigliano, hanno deciso di chiudere le scuole di ogni ordine e grado per la giornata di domani lunedì 25 novembre.

Presto toccherà la conta dei danni.

emergenza-acqua-novembre-2019-cuneo-18669

foto dalla provincia