Quantcast

Saluzzo, nuovo centro di Protezione Civile

L’opera è stata l’unica finanziata in Piemonte, prima nella graduatoria dei dossier presentati

Saluzzo. Un nuovo polo di Protezione civile per le Terre del Monviso sarà realizzato nell’ex caserma “Filippi” di via Fiume. L’Amministrazione civica ha appena ricevuto dal Dipartimento di Protezione civile un finanziamento da oltre 1 milione di euro.

L’obiettivo di questo cantiere è realizzare la nuova sede del Coc – Centro operativo comunale e del Com – Centro operativo misto di Protezione civile nell’ex Filippi, dove oggi c’è già il magazzino comunale che verrà anch’esso riqualificato. Nel perimetro dell’ex deposito militare andremo a realizzare un altro edificio del tutto simile a quelli che già ci sono, con una superficie di oltre 1500 mq. Ricaveremo spazi anche per le associazioni di volontariato di Protezione civile convenzionate con il Comune come il Soccorso radio Saluzzo, l’Ana – Protezione civile, l’Associazione nazionale carabinieri e l’Aib Valle Bronda con i quali ci stiamo confrontando sui dettagli” ha affermato il sindaco di Saluzzo.

La bozza progettuale è stata redatta dall’ingegner Daniela Galfrè ed è stata l’unica finanziata in Piemonte, prima nella graduatoria dei dossier presentati. La localizzazione del Coc e del Com di Protezione civile nell’ex Filippi è parte di una riqualificazione complessiva dell’intero comparto un tempo dell’Esercito: all’interno sono previsti infatti anche il nuovo distaccamento della Polizia stradale ed edifici residenziali e a servizi, con nuovi accessi e nuova viabilità.

“Un comparto di espansione della città considerato periferico che sta per essere completamente trasformato e diventerà uno dei poli di servizi della Saluzzo del futuro. Nel giro di pochi anni spariranno le recinzioni, sorgeranno nuovi edifici e verranno realizzate anche nuove strade di collegamento. Una rivoluzione anche dal punto di vista della vivibilità ed estetico che coinvolgerà uno dei quartieri più popolosi e importanti della città”.