Quantcast

Rifreddo fa il bis, per il secondo anno di fila si piazza in cima alla classifica di “Spazzamondo”

Anche quest’anno il piccolo comune della Valle Po vince nella categoria dei comuni sotto i 3000 abitanti 

Dopo l’insperato successo dello scorso anno il Comune di Rifreddo nel 2022 si è di nuovo dimostrato il comune più attivo, tra quelli con meno di 3000 abitanti, nella promozione della pratica della raccolta dei rifiuti abbandonati che fa capo al  concorso provinciale Spazzamondo: cittadini attivi l’ambiente”.

Un successo che porterà in paese uno dei set per la manutenzione delle aree verdi  messo in paio dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Cuneo per i comuni dove vi era la maggiore partecipazione. Si tratta di un risultato davvero sorprendente visto che l’ente locale della Valle Po era inserito nella categoria dei comuni da cinquecento a tremila abitanti e che lo stesso ha poco più di mille residenti. Se a questo si aggiunge poi che in generale l’iniziativa ha visto la partecipazione di ben 15mila cittadini distribuiti tra 164 comuni della provincia Granda allora l’impresa rifreddese risulta ancor più lodevole. Ovviamente molto soddisfatto il primo cittadino Cesare Cavallo.

“Voglio – ci ha detto –  ringraziare i miei concittadini e quelli dei comuni limitrofi che hanno partecipato alla giornata della raccolta dei rifiuti abbandonati. Gli stessi non solo hanno fatto fare un ottima figura al nostro comune ma, cosa ben più importante, hanno fatto un gesto concreto per migliorare i nostri paesi e l’ambiente in generale. Il fatto poi che molti partecipanti fossero giovani e tra i promotori ci fosse il Consiglio comunale dei ragazzi dimostra che le azioni messe in atto in questi anni sulle tematiche ambientali stanno dando i loro frutti”.

A dimostrazione della sensibilità ambientale del paese va poi ricordato che oltre a Spazzamondo Rifreddo aderisce al progetto +Api, investe da anni su biomasse e fotovoltaico  ed è stato finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri per uno dei pochi progetti che riguardano giovani e paesaggio.

Davvero niente male per un paese grande sei km quadrati e popolato da poco più di mille anime.