Quantcast

Cuneesi al Concorso internazionale di equitazione salto ostacoli di Sanremo

L'Hobby Horse di Borgo San Dalmazzo si presenta con una dozzina di partecipanti impegnati in varie categorie

Folta rappresentanza cuneese al Concorso internazionale di equitazione salto ostacoli di Sanremo. L’Hobby Horse di Borgo San Dalmazzo si presenta con una dozzina di partecipanti impegnati in varie categorie.

Da quelle internazionali fino alle nazionali. Il team è capitanato dall’istruttore Flavio Giordano. “L’ultima volta che ero venuto al concorso di Sanremo – spiega – è stato dieci anni fa. Come concorrente e con alcuni miei allievi. Siamo tornati e ci troviamo benissimo. Comunque vadano le gare sarà una bellissima quanto utile esperienza”.

La squadra è composta dall’istruttrice Flavia Giordano, figlia di Flavio e come lui abitante a Borgo San Dalmazzo, che la settimana prossima sarà impegnata in un concorso in Ungheria, a Budapest;  Sofia Bono, 15 anni; Greta Vercellone, 16 anni; Lucrezia Caula, 13 anni; Beatrice Parola, 14 anni, tutte di Cuneo; Laura Carlevarino, 21 anni, originaria di Savona e ora a San Dalmazzo proprio come Ginevra Pellizzari,17 anni savonese; Nicolò Carlo Bruno, 20 anni di Dronero; Maurizio Manzone, 26 anni di Entracque; Lia Picco, 17 anni di Bra; Greta Peron, 12 anni di Vignolo. E c’è anche Nicolas Giordano, anche lui cuneese ma ora tesserato per la Società Ippica Torino. Con loro pure molti genitori, amici e accompagnatori.

Al Concorso, organizzato dalla Società Ippica Sanremo presieduta da Maria Grazia Valenzano Menada, sono impegnati cavalieri e amazzoni di molti stati. Undici le gare giornaliere da qui a domenica (sette internazionali e quattro categorie nazionali). Nell’ultimo la gara più prestigiosa, il Gran Premio (26 mila euro). L’ingresso al campo del Solaro è gratuito.