Quantcast

Confindustria Cuneo, assemblea annuale e inaugurazione della nuova sede foto

Giovedì 23 giugno l’Associazione datoriale provinciale presenterà agli associati, alle autorità e ai giornalisti la rinnovata “Casa di Betania”

Il 23 giugno 2022 è un giorno che si candida a entrare negli annali di Confindustria Cuneo. Per quella data, infatti, l’Associazione datoriale della provincia ha invitato le poco meno di 1.200 realtà imprenditoriali cuneesi associate a partecipare all’Assemblea annuale e anche all’inaugurazione della nuova sede, in via Vittorio Bersezio 9.

Nelle scorse settimane “Casa di Betania” da punto di riferimento per le iniziative del mondo cattolico qual è stata sino all’inizio del terzo millennio, è diventata la “casa delle imprese” della Granda, al termine di un accurato intervento di ristrutturazione che ha preservato la natura dell’immobile, però innovandolo e rendendolo pienamente rispondente alle esigenze di una realtà dinamica come quella confindustriale. 

L’appuntamento è fissato per le 11 di giovedì, presso il giardino interno della nuova sede di Confindustria Cuneo, dove si terrà l’assemblea pubblica dal titolo “Abitare i propri tempi”. Il recente trasferimento dal vicino stabile di corso Dante 51 ha fornito lo spunto per una riflessione a più voci che permetterà di declinare il concetto dell’abitare da diversi punti di vista. 

Dopo la relazione del presidente di Confindustria Cuneo, Mauro Gola, sono previsti gli interventi in presenza di sette relatori d’eccezione: la conduttrice e attrice televisiva Licia Colò; lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet; il teologo Paolo Curtaz; l’imprenditore Marco Lavazza; la direttrice della Sc di Cardiologia del “Santa Croce e Carle” di Cuneo, Roberta Rossini; il rettore del Politecnico di Torino, Guido Saracco; il generale di corpo d’armata, comandante delle Forze operative Sud, Giuseppenicola Tota. 

Al termine prenderà la parola il presidente di Confindustria nazionale, Carlo Bonomi.

All’importante momento di confronto su tematiche di ampio respiro seguirà l’inaugurazione della sede, prevista per le 12,30, dopo la quale si avrà modo di visitare i quattro piani della nuova casa di Confindustria Cuneo, con la possibilità anche di esprimersi in merito a un’iniziativa d’arte promossa in collaborazione con la Libera Accademia d’arte Novalia che si concluderà tra un anno. 

«Con il trasferimento degli uffici presso la nuova sede in “Casa di Betania” si conclude un percorso iniziato nel 2009 con l’acquisizione dell’immobile da parte dei vertici associativi di allora, con presidente Antonio Antoniotti», commenta il presidente Gola.

«Si realizza inoltre uno dei punti che avevo presentato a inizio del mio mandato, nel 2017. Sono orgoglioso di averlo concretizzato, con il fattivo apporto di tanti, dai progettisti alle aziende che hanno realizzato i lavori e fornito i servizi, dal Consiglio di presidenza al Consiglio generale, dai componenti della commissione “Casa di Betania” ai funzionari dell’Associazione che hanno messo a disposizione le proprie professionalità e il proprio impegno per la causa, perché avere una sede funzionale e moderna, pensata tenendo conto del concetto di sostenibilità, è anche un modo per ribadire la centralità delle imprese nella nostra economia e, al tempo stesso, la centralità della persona all’interno delle aziende, senza dimenticare che, grazie a questo intervento, sono anche stati recuperati uno dei più bei palazzi di Cuneo e il suo spazio verde.

Oltre a offrire un luogo di lavoro confortevole e tecnologicamente avanzato ai collaboratori di Confindustria Cuneo, volevamo mettere a disposizione delle realtà imprenditoriali associate una “casa delle imprese” di cui possano andare fiere e da utilizzare in modo intensivo, per rendere la nostra sede sempre più il cuore pulsante del sistema imprenditoriale provinciale»