Quantcast

Chiusa Pesio, l’incontro pubblico con l’associazione “Famiglie a Colori”

Lunedì 20 giugno alle ore 21 presso il cortile della biblioteca civica Ezio Alberione

Lunedì 20 giugno alle ore 21,00 presso il cortile della biblioteca civica Ezio Alberione di Chiusa di Pesio, l’associazione “Famiglie a Colori” invita i chiusani ad un momento di confronto sul futuro delle iniziative e sui bisogni delle famiglie.

“Dopo le iniziative organizzate per il fine anno scolastico – dicono dal direttivo dell’associazione – ci siamo resi conto che il numero di volontari è davvero troppo esiguo per portare avanti le iniziative. Vorremmo che passasse il messaggio che vogliamo mettere al centro i nostri figli e promuovere delle iniziative per creare aggregazione e socialità ma anche riflessione. Invitiamo per tanto i genitori che vogliano partecipare attivamente a venire all’incontro, più siamo meno sarà impegnativo l’attività!”.

L’attività dell’associazione nasce nell’ottobre 2011 dopo un percorso durato un paio di anni quando nell’anno scolastico 2009/2010 su idea dei rappresentanti dei genitori della scuola dell’infanzia, un gruppo di genitori di bimbi frequentanti l’asilo, si riunisce  e decide di “provare a fare gli attori” interpretando la favola “I tre porcellini”.

Nell’anno  scolastico successivo il gruppo, in parte cambiato, continua con l’impegno preso e decide di interpretare la favola di “Pinocchio”, protagonista delle attività scolastiche nell’anno in corso. L’impresa si presenta più difficile perché la storia è molto più  lunga e complessa e nasce la voglia di dare un nome  a questo gruppo. Dopo aver tanto colorato si sceglie “genitori a colori”. 

Su imitazione dei comuni vicini nasce l’idea di  costituire anche a Chiusa Pesio una consulta di genitori, si amplia  ai rappresentanti delle classi  delle elementari e dell’asilo, oltre a chi è già interessato, in due riunioni (maggio/giugno), dove si stabilisce che nell’estate si farà un passaparola e si svilupperanno idee che si cercherà di realizzare nell’autunno, con la ripresa delle attività scolastiche. Ed ecco che l’associazione nasce con la predisposizione dell’Atto Costitutivo e dello Statuto.

Tante sono le iniziative promosse dall’associazione, dalla festa dello sport alle iniziative per il Natale passando per incontri per genitori. La voglia è quella di far ripartire una realtà che dopo la pandemia e soprattutto nel momento in cui vi è un cambio generazionale va rimodellata con nuovi innesti.