Quantcast

A Bosia domenica si premia Mauro Corona, il Principe degli Ancalau

Prologo questo pomeriggio quando, dopo la passeggiata letteraria dedicata a Beppe Fenoglio, sarà possibile assistere al concerto jazz di Dado Moroni

Ritorna domenica 19 giugno a Bosia in Alta Langa il tradizionale “Premio Ancalau”, giunto alla ottava edizione. Come ormai tutti sanno, si tratta del riconoscimento che viene attribuito nel piccolo comune dell’Alta Langa a chi ha avuto coraggio e ha “osato”.

Quest’anno vi sarà un prologo, oggi pomeriggio (18 giugno) con la passeggiata letteraria dedicata a Beppe Fenoglio organizzata dalla “Fondazione Mirafiore” a numero chiuso e con prenotazione obbligatoria (www.fondazionemirafiore.it). Seguirà il concerto jazz “Over the rainbow” con il celebre pianista Dado Moroni, aperto a tutti e gratuito, dalle ore 19.
Dado Moroni è famoso in tutto il mondo per la sua bravura. Nato nel 1962 a Genova, ha iniziato a suonare giovanissimo e a 17 anni ha registrato il suo primo album collaborando con Tullio de Piscopo. Negli anni Ottanta si è esibito in Europa e negli Stati Uniti, dove si è trasferito nel 1991, entrando a far parte della scena jazz di New York. Oggi, tornato in Italia, è docente di pianoforte al conservatorio di Como e continua a collaborare con diversi gruppi.

Domenica la giornata inizierà alle 9:30 con l’apertura della rassegna “Alta Langa in vetrina”, specchio del talento, della fantasia e dell’iniziativa del territorio. Alle 10 si scoprirà il nuovo murale, ottavo della serie, che ricorda i volti dei grandi di Langa. Il murale di quest’anno è dedicato alla “Madre Langa” e ha le fattezze della madre degli fratelli Ambrogio, tre giovani figli partigiani caduti. Gli altri murales che si possono ammirare a Bosia sono quelli raffiguranti Beppe Fenoglio, Cesare Pavese, Giacomo Morra, Gina Lagorio, Augusto Manzo e Franco Balestra, Gianmaria Testa.

Alle 10:45 incontro tra Mauro Corona e Oscar Farinetti sul tema “Restanza e Tornanza, la nuova migrazione dalle città ai borghi”. Nell’occasione sarà attribuita allo scrittore e opinionista televisivo la “Hall of Fame” del Premio Ancalau che hanno già ricevuto il grande designer Giorgetto Giugiaro e lo scrittore e premio Strega Ernesto Ferrero.
Alle 12:15 sarà assegnato un premio al coraggio della gente della Valle Bormida che vinse la battaglia per la chiusura della ACNA di Cengio. Il premio sarà consegnato simbolicamente al sindaco di Cortemilia Roberto Bodrito.

Nel pomeriggio alle 15 Paolo Tibaldi interverrà sull’argomento “Abitare il piemontese: le parole e i significati della lingua degli ancalau”. Seguirà la cerimonia di consegna del riconoscimento alla società “Bios management” di Santa Vittoria d’Alba. Alle 17 il momento clou, l’assegnazione del premio “Startup giovani”: la giuria, presieduta da Oscar Farinetti attribuirà l’assegno di 10.000 euro ai vincitori.