Quantcast

Week end di “apprendistato” per Arianna Barale, dodicesima

“Sono soddisfatta a metà del risultato finale, ho comunque acquisito una grande esperienza” ha riferito la pilota borgarina al termine della gara

Lo scorso 8 maggio sull’autodromo nazionale “Piero Taruffi” di Vallelunga si è disputato il terzo round della manifestazione internazionale riservata alle ragazze della velocità, che vede al via anche la giovanissima Arianna Barale, tesserata con il Moto Club Bisalta Drivers Cuneo.

La quindicenne borgarina (Yamaha) non aveva svolto alcun test su questo tracciato ed il meteo, ancora una volta, ci ha messo lo zampino per rendere ancora più complicata la situazione.

Solo due turni di prova effettuati il venerdì, peraltro sotto la pioggia, per prendere le misure, poi qualifiche al sabato, nelle quali Ari #41 riesce a spuntare la dodicesima piazza.

La domenica, gara su quindici giri, finalmente con pista asciutta, con la pilota del M.C. Bisalta Drivers Cuneo che scatta bene, venendo però disturbata dalla caduta di un’avversaria che si trovava al suo fianco. Ripreso il ritmo, il gruppetto che contava aveva ormai preso un margine di vantaggio, che Arianna non riuscirà più a colmare. La bandiera a scacchi vede pertanto transitare Arianna in dodicesima posizione, la stessa dalla quale era partita.

La gara è andata a Sara Sanchez (Kawasaki), che è riuscita a superare nel corso dell’ultimo giro Beatriz Neila Santos (Yamaha), con l’italiana Roberta Ponziani (Yamaha) sul terzo gradino del podio.

“Sono soddisfatta a metà del risultato finale – ha riferito Arianna Barale -, da una parte sono felice, perché con così pochi turni a disposizione per imparare una pista molto complicata, ha fatto tirare
fuori il meglio di me mentre, dall’altra, con un pizzico di fortuna in più, avrei sicuramente potuto entrare nella top ten. Pazienza, ho comunque acquisito una grande esperienza”.

Il prossimo appuntamento della serie Europea è previsto per la metà del mese di giugno in Croazia, sul veloce tracciato di Grobnijk (Rijeka).