Quantcast

Boves, Stefania e Maria della panetteria Cravesano: “grate per l’abbraccio forte con il quale ci avete sostenute”

Il grazie a clienti e amici per la vicinanza dimostrata in seguito al grave lutto che le ha colpite recentemente, la scomparsa del marito e papà Stefano

Più informazioni su

Un post di ringraziamento quello scritto e pubblicato da Stefania e Maria della storia panetteria Cravesano di Boves. Parole che arrivano dal profondo del cuore per ringraziare clienti e amici della vicinanza dimostrata per il grave lutto che le ha colpite recentemente, la scomparsa del marito e papà Stefano.

“E fu così che INASPETTATAMENTE che martedì 17.05.2022 si concluse l’ultimo giorno di lavoro, INSIEME, per Stefano e Stefania… Un percorso di coppia durato oltre 45 anni, da quel 4 settembre 1976 in cui dissero SÌ all’altare.
Un negozio comprato dal nonno di Stefano già nel 1907, passato successivamente al papà Giuseppe e mamma Maria, poi a Stefano e Stefania, con una breve gestione affiancata (11 anni) con la figlia Maria. Un pane genuino, come “quello di una volta”, pesante, pieno, sano… capace di conservarsi inalterato per giorni. La focaccia che ha sfamato migliaia di studenti. I grissini de la “suppa” del mattino.

Vogliamo ringraziarvi… Tutti!

A tutti voi che ci siete stati vicini, in questo triste momento, con parole di conforto, fiori e dimostrazioni di affetto, esprimiamo il nostro grazie sincero e commosso. Il pane di “Putia” che papà Stefano ha fatto secondo la tradizione della famiglia Cravesano – con “le mani in pasta per ben 115 anni – non c’è più ma siamo certe che il sapore fragrante del prezioso pane dell’amicizia e del ricordo dei bei momenti condivisi rimarrà nei nostri e vostri cuori. Vi siamo grate per l’abbraccio forte con il quale ci avete sostenute e lo ricambiamo con tanto affetto.”

Stefania, Maria… e Stefano che sarà sempre con noi

Più informazioni su