Quantcast

Sono 79 le famiglie che riceveranno un contributo per trasferirsi nelle valli cuneesi

L’assessore regionale alla montagna Fabio Carosso sottolinea che chi ha presentato la domanda ha colto lo spirito dell’iniziativa, che aveva come slogan della campagna di comunicazione “La montagna del Piemonte ti offre una nuova vita”

Sono state 79 le famiglie entrate nella graduatoria definitiva del bando della Regione che offre incentivi a chi vuole trasferirsi da una città italiana in uno dei piccoli paesi delle montagne della provincia di Cuneo, ricevendo un contributo che va da 10 a 40 mila euro.
In un comunicato ufficiale, il presidente della Regione Alberto Cirio e il vicepresidente ed assessore alla Montagna Fabio Carosso hanno dichiarato che ritengono che il bando si sia rivelato un grande successo, con una forte adesione dai cittadini non solo del Piemonte, ma anche di territori confinanti come la Lombardia e la Liguria. Richieste sono arrivate anche da Lazio, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Sardegna, Puglia, Calabria, Sicilia ed Abruzzo.
In particolare Fabio Carosso sottolinea che chi ha presentato la domanda ha colto lo spirito dell’iniziativa, che aveva come slogan della campagna di comunicazione “La montagna del Piemonte ti offre una nuova vita”: contrastare lo spopolamento delle vallate alpine e agevolare le persone o le famiglie alla ricerca di una vita dai ritmi più lenti, a contatto con la natura, in cui magari iniziare una nuova attività o continuare il proprio lavoro in smart.
“La montagna non è e non va vista come una riserva inaccessibile, ma come un grande propulsore di economia, natura, enogastronomia, turismo e di tutto ciò che di meraviglioso ha da offrire – osserva il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio -. Penso che, dopo due anni di pandemia, questa idea dell’aria fresca, dell’aria pulita, della possibilità per chi lo desidera di vivere a contatto con la natura, siano valori su cui investire per il nostro futuro e per quello delle nostre straordinarie montagne”.
Oltre alle 79 famiglie che hanno scelto le valli cuneesi, 116 domande sono relative a Torino, 42 a Biella, 25 ad Alessandria, 21 al VCO, 11 a Vercelli-Valsesia, 5 a Novara, 3 ad Asti. La maggior parte dei richiedenti ammessi è nata tra il 1980 ed il 1989 (164), mentre 75 sono nati tra il 1990 ed il 1999.