Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Nel 2016 in Italia la Camera dei deputati approva in via definitiva la legge sulle unioni civili (372 favorevoli, 51 contrari e 99 astenuti), che viene promulgata nove giorni dopo dal presidente della Repubblica come legge 20 maggio 2016, n. 76

Cuneo. Il sole è sorto alle 6:03 e tramonta alle 20:50. Durata del giorno quattordici ore e quarantasette minuti. Fase lunare: gibbosa crescente.

Santi del giorno
San Fabio e compagni, martiri in Sabina.
Sant’Ignazio da Laconi, frate cappuccino.
San Gualtiero (Gualterio) di Esterp, sacerdote.

Avvenimenti
330 – Bisanzio viene ribattezzata Costantinopoli durante un’apposita cerimonia.
1850 – L’astronomo Annibale de Gasparis scopre l’asteroide 11 Parthenope, che gli valse la medaglia d’oro della Royal Astronomical Society di Londra.
1860 – I Mille sbarcano a Marsala.
2016 – In Italia la Camera dei deputati approva in via definitiva la legge sulle unioni civili (372 favorevoli, 51 contrari e 99 astenuti), che viene promulgata nove giorni dopo dal presidente della Repubblica come legge 20 maggio 2016, n. 76.

Nati in questo giorno
Laetitia Casta – Avvenenza e fascino da vendere, non a caso ha prestato il volto alla celebre Marianne, rappresentazione allegorica della Repubblica francese. Nata a Pont-Audemer, nell’Alta Normandia, Laetitia Marie Laure Casta inizia a calcare le passerelle a 15 anni, divenendo in pochi anni una supermodella e la testimonial di grandi marchi della moda e della cosmetica, da Guess a L’Oréal. Apprezzata anche sul grande schermo, dove debutta nel 1999 con Asterix & Obelix contro Cesare, nel 2011 sfiora il Premio César come “miglior attrice non protagonista”, con il film “Gainsbourg (vie héroïque)”. Molto nota in Italia, dopo la presentazione del Festival di Sanremo nel 1999, accanto a Fabio Fazio, nel 2014 recita da protagonista, insieme a Fabio De Luigi, in “Una donna per amica”. In seguito è tra i protagonisti dei film “L’uomo fedele” (2018) e La crociata (2021). Compie 44 anni.
Valentino – Stilista di fama mondiale, il suo marchio rappresenta l’eccellenza dell’alta moda italiana. Nato a Voghera, in provincia di Pavia, Valentino Clemente Ludovico Garavani si forma tra Milano e Parigi, completando gli studi da stilista alla prestigiosa École de La Chambre Syndacale. Dopo essersi fatto le ossa nell’atelier di Guy Laroche, nel 1957 fonda, con altri soci, una propria casa di moda che salva dalla bancarotta con l’aiuto dell’architetto, e compagno, Giancarlo Giammetti. Il successo, nel 1962, della prima collezione a Pitti Moda di Firenze lancia Valentino nell’alta moda, portandolo cinque anni dopo alla conquista del Premio Neiman Marcus, considerato l’Oscar degli stilisti. La storica V che identifica i suoi capi debutta nel 1968 e negli anni Ottanta si diffonde nel mondo grazie alle linee Valentino Jeans, Oliver, Valentino Junior, 18:18. Stilista prediletto di alcune delle donne più famose, con l’Associazione L.I.F.E è impegnato nel sostegno alla ricerca contro l’AIDS. Venduto il marchio a una casa tedesca e poi al gruppo Marzotto, Valentino lascia la moda nel 2007. Protagonista nel 2008 del film-documentario Valentino: The Last Emperor, tre anni più tardi riceve il premio Couture Council Award 2011 dal Fashion Institute of Technology di New York. Festeggia 90 anni.

Eventi sportivi
1983 – L’Aberdeen batte il Real e vince la Coppa delle Coppe. A Göteborg (Svezia) si disputa la finale della Coppa delle Coppe 1982/83, competizione riservata ai club europei vincitori delle Coppe nazionali. Di fronte gli scozzesi dell’Aberdeen, allenati da Alex Fergusson (che solo dal 1986 passerà sulla panchina del Manchester United), e il Real Madrid guidato da Alfredo Di Stefano. I tempi regolamentari si concludono sul risultato di 1 a 1, grazie alle reti di Black per gli scozzesi e di Juanito su rigore per i “blancos”. A otto minuti dalla fine del secondo tempo supplementare, John Hewitt segna la rete che consente all’Aberdeen di vincere l’unico trofeo di un torneo europeo della sua storia. In quanto vincitore della Coppa delle Coppe, nei mesi di novembre e dicembre del 1983, incontrerà e supererà l’Amburgo, detentore della Coppa dei Campioni, aggiudicandosi così la Supercoppa europea. L’Italia è stata rappresentata dall’Inter che, superando il Torino nel doppio confronto, aveva vinto la Coppa Italia 1981/82. I nerazzurri sono usciti ai quarti, eliminati proprio dal Real Madrid.

Proverbio/Citazione
Nel mese di maggio fornisciti di legna e di formaggio.
“Oggi chi ha denaro non sempre ha classe e memoria” Valentino