Quantcast

Farigliano partecipa alla Giornata Nazionale per la Promozione del Neurosviluppo

"Una piccola goccia nel mare - ha affermato l'amministrazione comunale - speriamo pian piano, di poter ampliare le iniziative nei prossimi anni ed aumentare l’attenzione e le risposte"

Farigliano. Il comune partecipa alla Giornata Nazionale per la Promozione del Neurosviluppo del prossimo 11 maggio.

I problemi conseguenti ai disturbi neuropsichici dell’età evolutiva sono ormai drammatici e tragicamente trascurati, sia in termini di messa in campo di adeguate strategie di prevenzione, sia in termini di risorse per la cura. La pandemia ha peggiorato notevolmente la situazione, sia per i disturbi psichiatrici in adolescenza, di cui maggiormente si parla in questo periodo, sia per tutti gli altri disturbi del neurosviluppo (linguaggio, apprendimento, autismo, altre disabilità). La Società Italiana di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (SINPIA), nell’ambito della settimana europea di sensibilizzazione sulla salute mentale e delle attività per il suo 50° anniversario, ha scelto di lanciare la Giornata Nazionale per la promozione del Neurosviluppo per mercoledì 11 maggio.

Sempre più ricerche evidenziano infatti come il periodo del neurosviluppo, dal concepimento ai primi 1.000 giorni di vita e poi fino alla giovane età adulta, sia cruciale nel determinare la buona salute fisica e mentale degli individui, così come lo è nella genesi ed anche nelle eventuali possibilità di cura dei disturbi neurologici, psichiatrici e neuropsicologici dell’infanzia e dell’adolescenza. Per la giornata sono stati scelti i colori dell’arcobaleno, a rappresentare sia l’incredibile varietà degli aspetti coinvolti nel neurosviluppo e nei disturbi ad esso connessi, sia la necessità di tutti i bambini di vivere in tempi di pace per poter raggiungere davvero il proprio potenziale neuropsichico.

Questa è sicuramente una piccola goccia nel mare per un supporto alla salute neuropsichica dei bambini e dei ragazzi, ma speriamo pian piano, di poter ampliare le iniziative per l’11 maggio nei prossimi anni ed aumentare l’attenzione e le risposte.