Quantcast

Cosa fare oggi (sabato 7 maggio) in provincia di Cuneo: gli eventi

A Cuneo in piazza della Costituzione è ancora protagonista il cibo di strada con l'International Street Food, mentre ad Alba inizia l'ultimo weekend di Vinum. A Fossano esplode la primavera con Expoflora, a Roccaforte Mondovì si rinnova l'antichissima tradizione della Fiera di San Pio e a Faule c'è la Festa del Po. Inoltre laboratori per la Festa della Mamma, antiquariato protagonista a Beinette, magia di scena a Dronero e tanto altro...

Cari amici di Cuneo24, eccovi alcuni suggerimenti su come trascorrere questo sabato 7 maggio 2022 scegliendo tra i tanti eventi che la provincia di Cuneo propone.

Cuneo, in piazza della Costituzione c’è l’International Street Food con una trentina di stand e food truck. Gli operatori presenti sono tra i migliori food truck itineranti italiani e internazionali. Un evento itinerante di alta cucina, che porta con sé tutti i profumi ed i sapori dei piatti più famosi della tradizione regionale ed internazionale.

Sempre a Cuneo dalle 10.30 alle 12 al Parco Fluviale Gesso e Stura, di arte e giardinaggio, mattinata per famiglie con bimbi dai 4 ai 12 anni, in cui si ha pa possibilità di preparare un bel pensiero per la mamma. Info: tel. 0171 444 501 – parcofluviale@comune.cuneo.it.

Ancora a Cuneo, alle 11 presso la sede della Fondazione Casa Delfino, appuntamento con concerto e aperitivo: “Musica in casa Delfino“. Ingresso libero. Info: tel. 0171.695600 – info@fondazionedelfino.it

Inoltre a Cuneo, in occasione della Festa della mamma, il Museo Civico propone un laboratorio creativo, per piccoli e piccolissimi visitatori. A partire dalle 15.30, giovani artisti fra i 7 e gli 11 anni creeranno un divertente porta profumi, grazie all’utilizzo di differenti materiali, morbidi ed elastici. I partecipanti in visita al museo potranno in questo modo mettersi alla prova e divertirsi a sperimentare varie tecniche creative, confrontando il prodotto finale con i preziosi gioielli, conservati o esposti nel percorso museale. Ogni attività laboratoriale organizzata dal Museo ha l’obiettivo di arricchire la fantasia e le abilità manuali dei più piccoli, avvicinandoli in modo giocoso ed educativo ai contenuti dell’istituzione culturale. Il materiale necessario, atossico e facile da modellare per i piccoli partecipanti, è interamente fornito dagli organizzatori. La prenotazione è obbligatoria! Info: tel. 0171 634 175 – museo@comune.cuneo.it.

Infine a Cuneo, al Teatro Don Bosco alle 21, secondo appuntamento del cartellone teatrale primaverile proposto dalla Sala della Comunità: CON-FŬNDĔRE o la delirante mescolanza della ragione. una bella novità del panorama artistico cuneese, grazie alla collaborazione con l’organizzazione di volontariato culturale “Gli AnimAttori”. Emanuele Franco e Andrea Chiapasco sono due giovani attori cuneesi, cresciuti artisticamente tra il capoluogo della Granda e quello torinese. Si incontrano a Torino e decidono di dare vita ad uno spettacolo con-diviso durante la seconda parte degli studi artistici. Giochi di parole, fraintendimenti ed esagerazione sono parte integrante di tutta la storia che accompagna i personaggi in un susseguirsi di filoni narrativi che dapprima sembrano scollegati, ma che in realtà si fondono in un unico binario: quello della coppia. Partenza e arrivo. Info: www.salecuneo.it/cinema-teatro

A Busca, in occasione della Settimana del Patrimonio culturale 2022, evento conclusivo dell’iniziativa nazionale “Alla ricerca di beni comuni”, che ha coinvolto anche la Città di Busca, insieme alla sezione cuneese di Italia Nostra e all’associazione Ingenium, per il progetto dell’ecomuseo. L’appuntamento, dal titolo “Busca attraverso lo sguardo della Bella Antilia. La città che non vedi è sotto ai tuoi occhi” è dalle 14.30 con il ritrovo in piazza della Rossa, nei pressi del gazebo di Italia Nostra. Dalla piazza partirà un percorso alla scoperta di alcuni luoghi significativi del panorama cittadino: Borgo Biandone con l’accompagnatore naturalistico Marco Serale, la fucina della Pianca con l’architetto Giampiero Cavallo, il Giardino dell’infinito con i volontari del comitato Busca&Verde e il Parco-Museo dell’Ingenio con i volontari di Ingenium. Inoltre, il consorzio irriguo Canale Morea-Attissano metterà in movimento il rodone dell’ex segheria. Al gazebo in piazza della Rossa presente anche Mario Collino, in arte “Prezzemolo”, a intrattenere con i suoi giochi di una volta. Info: ecomuseobusca@gmail.com.

Nel parco e in via Gauberti a Beinette, come ogni primo sabato del mese, va in scena ilMercatino dell’antiquariato e dell’artigianato di qualità. Info: tel. 348.3167773.

Alle 21 al Teatro Iris di Dronero, direttamente da “ltalia’s got talent”, “Zelig” e “Tu si que vales” a Blink, c’è Massimo Contati, il Re dei cialtroni, il mago che cura il magone. Uno spettacolo di pura adrenalina comica: battute, magie, gag, improvvisazioni e tante, tante risate che vi terranno attaccati alla poltrona. Ingresso unico 10 euro. Info: tel. 366.5397023.

Allo Smac di Peveragno alle 21 «Oronero – Tributo a Ligabue». Info: tel. 335.8331800.

A Limone Piemonte appuntamento con i piccoli bikers per un pomeriggio di pedalate sui sentieri limonesi, dalle 14.30 alle 17.30, con partenza da Piazza del Municipio. I ragazzi devono portare con sé una mountain bike perfettamente funzionante e il casco da bici, oltre a uno zaino con k-way, borraccia, mascherina e merenda. Info e prenotazioni: tel. 388.1616182

Demonte, nell’ambito dell’edizione 2022 di Primadòc, stage di danza con Daniela Mandrile, apericena con Fifres de Niça e Sonadors Occitans. Ballo serale con Bistrot Dalfin.

Sempre a Demonte, alle 20,45, Gran Concerto di Primavera nella Chiesa di San Donato con musiche di W.A. Mozart, L.Van Beethoven, J. Haydn, con l’orchestra OSAI, diretta dal maestro Paolo Fiamingo. Si celebra l’arrivo della primavera e, si spera, la fine della pandemia. Ingresso LIBERO, nel rispetto delle norme di sicurezza anti contagio Covid-19. Info: amicididemonte@gmail.com

A Entracque , presso l’area attrezzata “La Piastra” del Parco della Alpi Marittime a Entracque, c’è “Il cerchio allargato: nuove famiglie insieme” un’iniziativa di co-progettazione con la Compagnia Il Melarancio e il territorio. L’appuntamento per chi vuole fare un picnic in compagnia è alle 12.30 con pranzo al sacco autogestito, presso l’area sono a disposizione dei barbecue. L’attività di LAND ART ha inizio alle 14.30 sotto la guida esperta e sensibile di Paolo Giraudo che con passione guiderà in un’avventura d’incontro con la natura per stare insieme compiendo un gesto semplice. La durata dell’attività è a discrezione delle famiglie coinvolte. L’evento si rivolge alle famiglie dei comuni di Entracque e Valdieri. Info: tel. 347.4337579.

Roccaforte Mondovì torna la tradizionale Fiera di San Pio 2022, giunta alla sua 163 esima edizione. Si tratta di una tre giorni dedicata agli animali, alla natura e all’enogastronomia, con appuntamenti tradizionali e altri di assoluta novità. Un’antica fiera sancita dal Regio Decreto del 1859 a Roccaforte Mondovì nel cuore del paese. Una fiera dall’animo giovane con proposte diversificate adatte a tutte le età, un’antica sagra di paese per celebrare San Pio, uno dei santi patroni di Roccaforte. Un evento  agricolo per festeggiare l’arrivo della primavera con l’auspicio di un prosperoso e fertile raccolto. Una fiera dove un tempo era possibile trovare le novità del settore, un’occasione di socialità e di divertimento e, chissà, magari di incontro dell’anima gemella. In programma tante iniziative per tutti a partire dai bambini: nel pomeriggio laboratorio “NaturArte”a ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria (tel. 334 760 8077). Di sera, nel tendone di piazza Ana, cena con le proposte dello street food e musica e balli country col Dj Ricky e Dancer for Fun. Nella stessa piazza volo vincolato gratuito in notturna in mongolfiera per “toccare il cielo con un dito”. Info: tel. 335.1242608.

Ormea c’è un incontro in cui si parla di Erbe officinali. E’ in programma alle 16 in via dott. Bassi (vecchie scuole) con la Dott.ssa in Tecniche Erboristiche Marzia Milano, titolare dell’erboristeria Monte Regale di Mondovì. Spiegherà come riconoscere, lavorare e utilizzare le erbe spontanee officinali, a seguire sarà possibile degustare alcuni tipi di tisane, tra cui la rilassante e la depurativa-drenante. Info: tel. tel. 0174 392 157  – urismo@comune.ormea.cn.it

La città di Fossano dà il benvenuto alla stagione primaverile con Expoflora 2022, una coinvolgente iniziativa che unisce arte floreale, tradizione agricola, produzione locale e cultura. La manifestazione propone dalle 9 alle 2o una ricca esposizione ortoflorovivaistica allestita presso il parco cittadino e in viale Alpi. Info: tel. 800.210762 – www.visitfossano.it

Al Teatro del Marchesato di Saluzzo alle 21 c’è “L’ultima vittima”, nuovo spettacolo della stagione del Teatro del Marchesato di Saluzzo, testo e regia di Lionello Nardo. Info: tel. 6979063.

Castellar prosegue la Festa degli Spaventapasseri dove realtà e fantasia si incontrano. Info: tel. 0175.76196 – spaventapassericastellar@gmail.com

A Revello, dalle 14 presso il Museo Naturalistico del Fiume Po in piazza Denina 5, si svolge “Non chiamiamole erbacce”, un laboratorio didattico per bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni di età. Durante il pomeriggio, i partecipanti scopriranno che le “erbacce” non esistono: con questo termine dispregiativo ci si riferisce solitamente a piante infestanti, ritenute inutili o dannose ma in realtà ognuna di esse ha la sua importanza e la sua utilità nell’ecosistema. L’attività è proposta dal Parco del Monviso, con la collaborazione dell’Associazione di Accompagnatori Naturalistici Vesulus, responsabile del programma di educazione ambientale promosso dall’Ente. Info: tel. 342.9973049 – vesulus@gmail.com

A Faule c’è la Festa del Po che riparte con una festa più ricca e volta all’innovazione. Più appuntamenti, più cibo e più divertimento! I pasti self service sono come sempre a base di pesce (anguille, trote) e altri prodotti locali. Serate allietate dalla musica di grandi orchestre piemontesi. In mattinata seminario in collaborazione con il Parco del Monviso. Info: prolocofaule@gmail.com

A Savigliano, presso la sartoria benefica di Oasi Giovani, un laboratorio per la Festa della mamma. All’Oasi del cucito “Lucia Bramardi” (via Garibaldi, 47) dalle 14,30 alle 16,30 un pomeriggio per realizzare lavoretti e idee regalo da donare alla propria mamma. Panno, nastri in raso, carta gommata, filo e bottoni colorati per imparare la tecnica del cucito a mano. Info: tel. 353. 3862694.

Ad Alba c’è Vinum, vetrina e al contempo un’occasione per degustare i più grandi vini del Piemonte. Le produzioni d’eccellenza del nostro territorio si presentano nel centro storico di Alba accompagnate allo Street Food ëd Langa, cibo di strada di alta qualità, ricco di storia e di tradizione langarola. Le piazze della città diventano banchi d’assaggio dedicati alla degustazione delle principali tipologie di vini prodotte nella zona: il Barolo, il Barbaresco, il Dolcetto, il Moscato, il Roero Arneis e il Roero, i bianchi delle Langhe, l’Asti Spumante e i vini del Monferrato, senza dimenticare le Grappe e i distillati del Piemonte. Le degustazioni, guidate e curate dall’AIS Associazione Italiana Sommelier, avvengono dalle 10.30 alle 20. Info: www.vinumalba.com

Ad Alba, alle 20,45 nella Sala Alberione della Società San Paolo, serata con monsignor Corrado Lorefice, arcivescovo di Palermo. Monsignor Corrado Lorefice dal 5 dicembre 2015 è arcivescovo di Palermo, nonché primate di Sicilia. Nasce a Ispica, in provincia di Ragusa e diocesi di Noto, il 12 ottobre 1962. Il 30 dicembre 1987 è ordinato presbitero a Ispica. Ha insegnato all’Istituto superiore di Scienze religiose di Siracusa (2010-2013) e allo Studio teologico “San Paolo” di Catania (2010-2015). Nel 2010 è nominato vicario episcopale per la pastorale della diocesi di Noto. Il 27 ottobre 2015 Papa Francesco lo nomina arcivescovo metropolita di Palermo; succede al cardinale Paolo Romeo, dal quale il 5 dicembre successivo riceve l’ordinazione episcopale. Il 15 settembre 2018 accoglie Papa Francesco in visita pastorale a Palermo nel 25º anniversario della morte di don Pino Puglisi; in preparazione a questa occasione scrive e consegna la lettera pastorale “Scrivo a voi padri, scrivo a voi giovani” (l’essenza della pastorale è prendersi cura). A novembre 2021 inizia il nuovo itinerario “Il Vangelo e la strada, un viaggio tra le città invisibili”, che è un libro, ma segna anche un cammino, a piedi o in tram, tra le periferie della città per vivere un percorso di discernimento comunitario e sinodale tra le strade e la gente. Un giro delle borgate e delle periferie che ha portato Lorefice nelle viscere di Palermo: da Brancaccio a Danisinni, dall’Albergheria al CEP.   L’incontro sarà solo in presenza, con obbligo di mascherina.