Quantcast

Con il 5 per mille a favore del Comune di Cuneo tanti progetti educativi e iniziative di contrasto alla violenza

Non firmare per il 5x1000 non consente alcun risparmio, perché i fondi sono comunque destinati allo Stato

Cuneo. Anche per l’anno 2022 è stata confermata la possibilità per i contribuenti di destinare il 5 per mille delle trattenute IRPEF per finanziare le attività sociali svolte dal Comune di residenza.

Il Comune di Cuneo ha stabilito che quest’anno le somme raccolte con il 5 per mille saranno destinate a progetti sociali individuati dal settore Socio Educativo e a progetti e iniziative di contrasto alla violenza di genere e alle discriminazioni.

Ricordiamo che la scelta di destinare il 5 per mille non comporta maggiore spesa a carico del contribuente e non è alternativa all’8 per mille, in quanto entrambe possono essere espresse. Non firmare per il 5×1000 non consente alcun risparmio, perché i fondi sono comunque destinati allo Stato.

Anche chi non deve presentare la dichiarazione dei redditi può fare la sua scelta (pensionali, titolari di un solo reddito di lavoro dipendente, …)

Si ricorda che l’Agenzia delle Entrate non provvede più alla stampa e alla distribuzione dei modelli 730 e Redditi PF, che quindi non potranno più essere ritirati negli uffici comunali in forma cartacea.

Rimane invece confermata la possibilità di scaricare i modelli in formato elettronico dal sito dell’Agenzia delle entrate: https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/web/guest/modello-e-istruzioni-730-2022

Come destinare il 5 per mille

Per esprimere la propria scelta per la destinazione a favore del Comune di Cuneo, occorre apporre la propria firma nel riquadro “Sostegno delle attività sociali svolte dal Comune di Residenza” del modulo “scelta per la destinazione del 5 per mille dell’IRPEF”, presente nella scheda allegata alla Certificazione Unica 2022 (CU), al 730/2022 o al modello Redditi Persone Fisiche 2022.