Quantcast

A Cuneo “c’è un grande prato verde dove nascono speranze…” foto

E' la vigilia del grande giorno: sabato 28 maggio si inaugura il Parco Ferruccio Parri, "polmone verde" intitolato al partigiano e primo Presidente del Consiglio dell’Italia libera, carismatico leader dell’antifascismo, conosciuto come “Comandante Maurizio”

Piazza d’Armi rappresenta per i cuneesi un prato un po’ trascurato dove tanti anni fa si svolgeva la Grande Fiera d’Estate e qualche concerto di musica rock e giocava la squadra di pallavolo cittadina, finita quasi per caso in A1 senza un palazzetto dello sport. Quella squadra si chiamava Alpitour e proprio su questo prato era stata eretta una “tensostruttura”, il “Palatenda”, che ospitò il volley cuneese per le prime tre stagioni di prima serie, in attesa del Palasport di San Rocco Castagnaretta. Già nel 2010 il Comune aveva acquisito la Piazza d’Armi dal Demanio e la voleva riqualificare come un polmone verde proprio di fronte alla nuova Piazza della Costituzione. Sono passati 12 anni e finalmente ci siamo: una superficie complessiva di circa 8.000 metri quadri sarà inaugurata domani, 28 maggio 2022 a disposizione della città.

Si chiamerà “Parco Parri” questo nuovo polmone verde, in onore di Ferruccio Parri, partigiano e primo Presidente del Consiglio dell’Italia libera, carismatico leader dell’antifascismo, conosciuto come “Comandante Maurizio”. Fu lui che nel 1969 inaugurò il “Monumento alla Resistenza dei Partigiani” del parco della Resistenza.

Il taglio ufficiale del nastro avverrà alle 19, ma per tutto il pomeriggio il Parco sarà animato da eventi e iniziative. La festa si aprirà alle 15 con il lancio della Giornata Nazionale dello Sport del Coni per cui è previsto l’arrivo di centinaia di bambini. Alle 17 musica dal vivo con dj Alex Marini e aperitivo offerto per tutti dal gestore del Chiosco Parri, per i più piccoli ci saranno zucchero filato e palloncini.
Alle 19,30 sarà possibile salutare Matteo Romano che premierà i vincitori della 23esima edizione del Festival dello Studente, proprio lui che da quel festival ha mosso i primi passi come cantautore quand’era studente del liceo “Silvio Pellico”. Alle 20 concerto dei The Beat Circus  e a seguire lo spettacolo di fontane luminose danzanti (alle 21.30) offerto dall’Associazione “Comitato Cuneo Illuminata”.

La festa continuerà domenica 29 maggio con laboratori per famiglie, letture animate, attività cinofile e yoga. Dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 16 alle 18 giochi e laboratori con gli educatori ambientali del Parco Fluviale Gesso e Stura (area bimbi). Alle 11 laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’acqua). Dalle 16 alle 18 “Amici a 4 zampe”, pillole “canine” di approccio al cane e tanto altro con Andrea Imbimbo e Sara Votero (area sgambamento cani). Alle 16.30 “Sono io il più forte!”, laboratorio musicale per famiglie con Manuela Allemano (area giochi d’aqua). Alle 18 pratica yoga all’aperto adatta a tutti con Monica Brignone (area laghetto). Le attività in programma per la domenica saranno annullate in caso di maltempo.

Già in calendario diverse iniziative per il mese di giugno: domenica 5 alle 17.30 “Per fare l’albero”, lettura spettacolo con Elisa Dani per famiglie con bimbini dai 3 anni in su (area giochi d’acqua); sabato 18 alle 21 “Cinema al Parco” (area giochi d’acqua); domenica 19 “Happiness”, spettacolo comico-acrobatico per tutti con la Compagnia Rasoterra (area giochi d’acqua); sabato 25 “Cinema al Parco” (area giochi d’acqua). Tutti gli eventi sono gratuiti.

Ma parliamo anche di un po’ di cifre. I lavori sono stati appaltati al raggruppamento di imprese composto dalle ditte Euroambiente srl (mandataria) e Balaclava srl (mandante). Il cantiere ha preso il via nel settembre 2020. L’importo complessivo dell’intervento è stato di 3 milioni 150 mila euro, finanziati per 2 milioni e 561 mila euro mediante fondi statali del cosiddetto “Bando Periferie” del 2016 e per 594 mila euro con fondi propri dell’amministrazione comunale.