Quantcast

Bra, i vincitori del Premio letterario “Giovanni Arpino” foto

Consegnato anche il Premio Giuseppe Manassero

Fiore all’occhiello del Salone del libro per ragazzi è il Premio “Giovanni Arpino”, storico concorso dedicato alla letteratura per ragazzi e intitolato alla memoria dell’omonimo scrittore, che ha sempre avuto uno stretto legame con la città della Zizzola.

I vincitori dell’edizione 2022 del riconoscimento nazionale sono stati premiati ieri, mercoledì 25 maggio, durante la cerimonia di apertura del 22° Salone, dedicato quest’anno a “L’importanza delle parole”.

Per la Categoria 6-9 anni, primo classificato “Si fa preso a dire elefante” di Sergio Olivotti (Rizzoli) per l’originalità, l’ironia e la freschezza con cui il libro insegna ad accettare sfaccettature e differenze e a non cadere nella superficialità e nell’omologazione”; secondo classificato “Il cicognac” di Marta Allegri (Città Nuova), una bella favola sull’amore incondizionato della famiglia, che va oltre qualsiasi preconcetto”.

Per la Categoria 10-13 anni, primo classificato “Quando saremo liberi” di Maria Chiara Duca (Piemme – Il battello a vapore), una storia di amicizia e di speranza, che insegna come i ragazzi sappiano andare oltre le classi sociali e le classificazioni imposte dalle epoche e dalle società”; secondo classificato “Storia di ragazzi difettosi” di Valentina Sagnibene (Piemme – Il battello a vapore), “libro è dedicato a tutti i ragazzi soli, rifugiati nel mondo immaginifico delle serie tv e dei social, che trovano nella realtà il loro ‘potere’ nascosto per raccogliere e riparare i ‘pezzi’ della propria storia e costruire un futuro”.

Vincitore della Categoria Illustrazione, scelto e premiato dall’indirizzo di grafica dell’Istituto “Velso Mucci” di Bra “Giovanni e Paolo e il mistero dei Pupi” di Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro (De Agostini), “perché è un libro semplice che tratta un tema complicato come quello della mafia, ma contestualizzato in modo da poter essere letto e capito da bambini”

Nel corso della cerimonia, a cui hanno preso parte il Sindaco Gianni Fogliato, il delegato alla Cultura Fabio Bailo, Tommaso Arpino e il sindaco del Comune francese di Tourrettes sur Loup Frederic Poma, è stato consegnato anche il Premio Beppe Manassero a Valter Manzone, alla presenza della sorella di ManasseroNella motivazione del riconoscimento si legge: “Al Professor Valter Manzone per l’incessante attività di giornalista e insegnante, guida esemplare per tanti ragazzi nel loro percorso di crescita”.

Il Salone del Libro per Ragazzi di Bra è in programma ai Giardini del Belvedere fino a domenica 29 maggio. Tutti gli eventi del Salone del Libro per Ragazzi sono ad ingresso libero. Il programma completo degli eventi è consultabile su www.turismoinbra.it