Quantcast

Alla Fondazione Ferrero di Alba la personale di Giacomo Soffiantino

Centrale il tema del rapporto tra uomo e natura del noto pittore e incisore torinese

La Fondazione Ferrero di Alba presenta da sabato 7 maggio a giovedì 30 giugno 2022 un nuovo progetto espositivo dedicato al pittore e incisore torinese Giacomo Soffiantino (1929-2013) dal titolo «Soffiantino. Tra oggetto e indefinito», a cura di Luca Beatrice, Michele Bramante e Adriano Olivieri.

La mostra, ideata dai curatori con un ritmo biografico e tematico, costituisce la più ampia ed esaustiva ricognizione storico-espositiva mai dedicata all’opera e alla vita di Giacomo Soffiantino.
Importante artista nel panorama italiano dalla seconda metà del ‘900 ai primi anni 2000, Soffiantino negli anni partecipa a mostre nazionali e internazionali: la Biennale di Venezia e Parigi, la Triennale di Milano, la Quadriennale di Roma e Torino e molte altre. Le sue opere sono animate da silenzio e riflessione ed è ciò che chiede a coloro che le osservano. Centrale è il tema del rapporto tra uomo e natura, espresso dal frequente accostamento, a voler dimostrare il legame tra questi due mondi.

Il percorso espositivo si articola in sette sezioni che ricostruiscono doviziosamente l’agire artistico di Soffiantino attraverso una selezione di oltre 50 opere. Un percorso in tappe che conduce il visitatore alla scoperta del lavoro dell’artista a partire dagli esordi, caratterizzati da un approccio aniconico-informale nutrito da influenze internazionali, passando poi per la sensibilità “naturalistica” dei lavori più maturi sino agli esiti più recenti degli anni Dieci del Duemila.La mostra è come di consueto ad ingresso gratuito con orario 15– 18.