Quantcast

Alba, accolti in Municipio i ragazzi della camminata “Road to Langhe”

L’iniziativa è stata realizzata attraverso il progetto Con-tatto che coinvolge in lunghe camminate giovani con autismo e disabilità cognitivo e/o relazionale

Diciannove ragazzi e ragazze diversamente abili partecipanti alla camminata “Road to Langhe” sono stati accolti nella sala Consiglio “Teodoro Bubbio” del Palazzo comunale di Alba dall’assessore ai Servizi sociali ed assistenziali insieme al garante comunale dei diritti delle persone con disabilità Orsola Bonino, mercoledì 4 maggio.

Accompagnato da volontari, il gruppo composto da giovani con autismo, disabilità intellettivo e/o relazionale, ha fatto tappa nella capitale delle Langhe durante il trekking dall’1 al 5 maggio sul territorio, attraverso Alba – Roddino, San Damiano d’Asti, Ceresole d’Alba e la Valle Belbo. Un viaggio alla scoperta di nuovi paesaggi, di sé e dei compagni di avventura. Un’iniziativa per imparare a condividere la fatica e l’entusiasmo di raggiungere ogni giorno una nuova meta durante il trekking coordinato e guidato dal dottor Roberto Keller, direttore responsabile del Centro Regionale Disturbi Spettro Autistico in Età Adulta.

Ad accogliere i giovani in sala Consiglio c’erano anche il direttore della Cooperativa Sociale “Progetto Emmaus” Massimiliano Vullo ed il responsabile area educativa del Consorzio Socio Assistenziale Alba Langhe e Roero Luca Anolli.

All’iniziativa, l’Amministrazione comunale albese ha contribuito seguendo la logistica della trasferta del gruppo in autobus di linea da Alba a frazione Ricca, con i biglietti finanziati dal Consorzio Socio Assistenziale, mentre la Cooperativa Sociale “Progetto Emmaus” ha offerto alla comitiva un piccolo buffet di ristoro in una sala del Palazzo comunale albese, dopo l’incontro in sala Consiglio.

Per l’assessore comunale ai Servizi sociali ed assistenziali è stato un onore accogliere questo gruppo che ha ringraziato per la scelta della città come tappa del loro itinerario, con l’auspicio che questa iniziativa possa fare da volano e da esempio per simili futuri progetti.   

L’iniziativa è stata realizzata attraverso il progetto Con-tatto che coinvolge in lunghe camminate giovani con autismo e disabilità cognitivo e/o relazionale.  Con-tatto è promosso e realizzato da Fondazione Time2, Rotary Club Distretto 2031, Asl Città di Torino e in partenariato con la Cooperativa Animazione Valdocco, Unione Comuni Net e la Cooperativa il Margine.

Per diversi weekend ha coinvolto nel trekking insieme i ragazzi e le ragazze con difficoltà. Ogni incontro è stato coordinato e guidato dal dottor Roberto Keller.