Quantcast

A Cuneo gli eventi saranno sempre più “green”

La città si è impegnata ad attivare un processo di coinvolgimento dei soggetti locali attivi negli ambiti della cultura, delle arti e della sostenibilità ambientale

Più informazioni su

La Città di Cuneo sta attualmente portando avanti un percorso all’interno dell’iniziativa URBACT National Transfer Practice Initiative, coordinata da ANCI e finalizzata a recepire la buona pratica della Città di Mantova relativamente alla collaborazione tra differenti settori per il contrasto locale ai cambiamenti climatici. Partner dell’iniziativa sono le città di Sestri Levante, Rovereto, Ferrara, Siena, Avellino e Corigliano-Rossano.

Per dare attuazione al percorso di trasferimento della buona pratica di Mantova e agire efficacemente nel contesto locale, ogni città della rete si è impegnata ad attivare un processo di coinvolgimento dei soggetti locali attivi negli ambiti della cultura, delle arti e della sostenibilità ambientale, che sono rappresentati nell’URBACT Local Group (ULG), che per Cuneo ha anche visto il coinvolgimento del settore sportivo.

Dall’inizio del progetto, risalente a giugno 2021, Cuneo ha organizzato otto incontri con il proprio ULG, e a gennaio 2022 è stata approvata la Transfer Roadmap della Città di Cuneo, un documento elaborato dall’ULG al tempo stesso di analisi e di programmazione.

Nella Transfer Roadmap sono stati identificati alcuni macro-ambiti di intervento all’interno dei quali il Comune di Cuneo, unitamente all’URBACT Local Group, potrebbe agire. Tra le azioni in capo alla Città di Cuneo si è ritenuto necessario confermare l’impegno del Comune a mettere in atto, nell’organizzazione dei propri eventi, pratiche più sostenibili con l’obiettivo di stimolare con il buon esempio l’adozione di criteri di sostenibilità anche da parte dei privati.

Per fare ciò è stato sviluppato un documento di sintesi degli obiettivi e degli impegni che i soggetti dell’ULG di Cuneo hanno deciso di adottare a seguito della partecipazione a questo progetto, elaborato sotto forma di “manifesto”. Esso rappresenta il frutto del percorso di riflessione e di lavoro concreto sui princìpi e sulle azioni che si ritiene possibile seguire nell’organizzazione di eventi e nell’attività dei singoli soggetti partecipanti.

Data la sua finalità ambiziosa, l’elenco degli impegni non è esaustivo e potrà essere integrato in fasi successive, né obbliga i sottoscrittori del documento ad adottare sistematicamente tutti i punti in ogni loro iniziativa.

L’Amministrazione ha quindi deciso di impegnarsi verso la progressiva adozione di “buone pratiche” e “strumenti green” nell’organizzazione degli eventi di cui è promotrice / sostenitrice, adottando il Manifesto con direttiva di Giunta in data 26 maggio 2022, da un lato consapevole dei tempi lunghi e della complessità di questa transizione, dall’altro decisa ad intraprendere concretamente un cammino graduale nel solco della sostenibilità ambientale.

Più informazioni su