Quantcast

A Ceva un incontro sul tempo delle donne e sulla speranza per i bambini meno fortunati

Giovedì 19 maggio alle 17,45 al Teatro Marenco “Il Tempo e la Speranza” segna il ritorno degli “Appuntamenti Azzoaglio” in un evento organizzato da Banco Azzoaglio e Istituto “Baruffi” di Ceva

Giovedì 19 maggio 2022, a partire dalle ore 17.45, al Teatro Marenco di Ceva (via Cardinale Francesco Adriano, 1), si svolgerà l’incontro “Il Tempo e la Speranza”, evento che segna il grande ritorno della consolidata tradizione degli “Appuntamenti Azzoaglio” organizzati dal Banco Azzoaglio di Ceva. Dopo l’intervento dal titolo “Le età della donna” a cura del professor Franco Gorlero (direttore S.C. ginecologia e ostetricia dell’ospedale Galliera di Genova), verrà presentato il libro “Sierra Leone. Antropologia di un mondo a parte” del dottor Roberto Ravera, direttore S.C. della psicologia dell’ASL1 di Imperia. L’evento è organizzato in collaborazione con l’Istituto “Baruffi” di Ceva i cui studenti allieteranno il pubblico con momenti letterari e musicali. Parallelamente all’incontro verrà allestita una mostra d’arte con annessa raccolta fondi da destinare ad aiuti umanitari per la Sierra Leone. Seguirà rinfresco. Per partecipare è obbligatorio indossare la mascherina FFP2 così come la prenotazione che si può effettuare inviando una e-mail all’indirizzo comunicazione@azzoaglio.it.

“Con entusiasmo ed orgoglio annunciamo il nuovo ‘Appuntamento Azzoaglio’ pensato e organizzato insieme a uno dei principali istituti scolastici del nostro territorio per ribadire, ancora una volta, la crucialità del ruolo della scuola nella nostra società quale principale simbolo e luogo di crescita personale – spiega Erica Azzoaglio, presidente del Banco Azzoaglio. – Un incontro per parlare di donne, e del percorso personale che l’accompagna in ogni singola fase della vita, e di bambini, i cui diritti ancora oggi sono purtroppo spesso calpestati”.

“La scuola si apre al territorio ed il territorio dialoga con la scuola – aggiunge Mara Ferrero, dirigente scolastico dell’Istituto “Baruffi” di Ceva. – Questo è un traguardo, per nulla scontato in altre realtà,  che nella comunità cebana si concretizza nella costruzione di un percorso condiviso,  qual è quello di questo evento. Sono orgogliosa di come gli studenti abbiano accolto l’iniziativa,  offrendo partecipazione ed esternando competenze che vanno oltre l’apprendimento in aula.  Un plauso va ai docenti, che giorno dopo giorno li guidano nella conquista del loro progetto di vita.  Quanto ai relatori che interverranno, posso assicurare che  sono uomini di scienza che hanno coniugato la sensibilità alle competenze professionali, in un connubio “mente e cuore” che saprà stupire e meravigliare il pubblico, attraverso messaggi profondi.  Ringrazio il Banco Azzoaglio per aver reso possibile questo appuntamento, in cui il Tempo e la Speranza tesseranno sul palco intrecci inattesi, con uno sguardo fiducioso al futuro”.

In “Le età delle donne” si viaggia idealmente con il professor Gorlero nella vita di una donna partendo dal momento del parto, arrivando fino alla menopausa. L’obiettivo è quello di evidenziare l’importanza della longevità al femminile fisica, mentale e metafisica al fine di conseguire un’informazione più consapevole e capillare del proprio corpo e su come vivere in salute ogni stagione della propria vita.

“Sierra Leone. Antropologia di un mondo a parte” è, invece, un libro testimonianza di un grande progetto di salute mentale per bambini vittime di violenze e abusi in Sierra Leone. Ma è soprattutto il racconto di un appassionante viaggio dentro l’antropologia e la psicologia dell’uomo e dei suoi molteplici modi di vivere e interpretare la complessità del mondo.