Quantcast

Riparte il progetto “Scuola di legno” di Confindustria Cuneo dedicato ai bambini

Oltre 600 alunni saranno coinvolti quest’anno. Mercoledì 27 aprile ai bimbi della scuola primaria di Valdieri verrà assegnato il riconoscimento come primi classificati del contest “Disegna un mobile per la tua scuola” 

Cuneo. Nelle scorse settimane è partita la nuova edizione di “Scuola di legno”, un progetto didattico rivolto agli alunni delle classi quarte degli istituti comprensivi della provincia di Cuneo.  

Da sette anni (la prima edizione è legata all’anno scolastico 2016-2017 e coinvolse 8 scuole, per un totale di 156 bambini) la Sezione Legno di Confindustria Cuneo, in collaborazione con le Scuole Tecniche San Carlo organizza l’iniziativa che intende portare la cultura del legno nelle scuole fin dai primi cicli dell’istruzione, diffondendo i valori della cultura produttiva del nostro territorio, facendo conoscere la qualità dei prodotti realizzati dalle imprese della filiera del legno e valorizzando l’importanza dell’“intelligenza manuale” per i bambini. 

L’edizione 2021-2022, dal titolo “Legno, maestro di sostenibilità”, coinvolgerà 16 scuole con 34 classi, per un totale di 620 bambini, i quali parteciperanno ad attività svolte prevalentemente in classe, con qualche intervento in videoconferenza. 

Come ogni anno, a conclusione del progetto, i bambini potranno lavorare insieme alle maestre al bando “Disegna un mobile per la tua scuola” mettendo a frutto le nozioni apprese dagli esperti di “A scuola di Legno”. 

Proprio nei prossimi giorni, per l’esattezza mercoledì 27 aprile, è in programma la premiazione dei vincitori del concorso “Disegna un mobile per la tua scuola” della passata edizione di “A scuola di legno”.

Alle 10.00 la Sezione Legno di Confindustria Cuneo e le Scuole Tecniche San Carlo saranno presso la scuola elementare di Valdieri per premiare gli alunni della scuola primaria che, secondo la giuria, meglio hanno interpretato il senso del concorso, che vuole motivare i bambini ad applicare creatività e senso pratico nello sviluppo di un elemento di arredo ingegnoso, oltre che bello e funzionale, che possa entrare a far parte dell’arredamento della scuola vincitrice.

Le diverse proposte presentate dalle classi partecipanti sono state valutate in base a originalità, forma e caratteristiche estetiche, funzionalità, precisione e cura dei dettagli, utilizzo di materiali di riciclo.