Quantcast

Rifreddo, il comune va a caccia dei fondi PNRR per la digitalizzazione

Il sindaco Cesare Cavallo: “Presentate istanze per un valore di quasi  200mila euro per modernizzare il nostro ente”

Il comune di Rifreddo è uno dei primi enti che ha presentato le istanze per avvalersi dei fondi sulla digitalizzazione del Piano di Ricostruzione e Resilienza (PNRR). Ben cinque le istanze a cui gli amministratori hanno deciso di partecipare per un totale di quasi 200mila euro.

“Abbiamo seguito fin dall’inizio – ci spiega il sindaco Cesare  Cavallo – i ragionamenti su PNRR e in particolare quelli sulla digitalizzazione delle Pubbliche amministrazioni ed in questo modo siamo riusciti a presentare le istanze appena pubblicati i bandi. Puntiamo molto su queste risorse perché da sempre cerchiamo di innovare la nostra attività amministrativa per  andare incontro ai nostri cittadini”.

Gli avvisi a cui Rifreddo ha partecipato sono: quello per lo SPID e la Cie, quello per pagoPA, quello per l’app IO, quello per l’Abilitazione al Cloud per le PA locali e quello per l’Esperienza dei servizi pubblici. Inoltrata la domanda  di partecipazione ora la stessa verrà valutata ed entro 30 giorni si saprà l’esito della stessa ed il Comune avrà poi cinque giorni per inserire il codice progetto.

Siccome gli avvisi prevedono l’erogazione di un voucher di spesa il bando prevede poi l’assegnazione della realizzazione dei servizi informatici  e la possibilità dal 15 ottobre di vedersi erogare i fondi. Insomma un percorso ancora lungo e non privo di difficoltà ma come si suol dire chi ben comincia….